BARI   1 - 2   FOGGIA


Torna alla homepage
09/08/2015

I dauni si aggiudicano per 2-1 il derby e guadagnano il passaggio al III turno della Tim Cup

Prima da incubo: il Bari affonda sotto i colpi del Foggia

di Tommaso Di Lernia
 Notizie pubblicate di recente:
Bari-Foggia 1-2



Stadio "San Nicola"
II Turno Tim Cup
BARI-FOGGIA 1-2
Tabellino, Cronaca e Commento









BARI–FOGGIA 1-2
BARI:
Guarna, Sabelli, Tonucci, Contini, Gemiti, Romizi (dal 43' pt Gomelt), Donati (dal 36' st Gentsoglou), Defendi, Sansone, Partipilo (dal 15' st Puscas), Boateng. A disposizione: Micai, Ventrella, Salviato, Rada, Scalera, Castrovilli, Di Noia, Galano, Caputo, Gomelt. Allenatore: D.Nicola.
FOGGIA:
Narciso, Angelo, Coletti, Gigliotti, Agostinone, Riverola (dal 33' st Gerbo), Quinto, Agnelli, Sarno, Sainz-Maza (dal 40' st Bencivenga), Floriano (dal 45' st Di Chiara). A disposizione: Micale, D'Angelo, Loiacono, Sicurella, Lodesani, Bruno. Allenatore: R.De Zerbi.
ARBITRO:
sig. L.Baracani di Firenze.
RETI:
al 12' st Gigliotti (F), al 20' st Floriano (F), al 33' st Defendi (B).
AMMONITI:
Tonucci e Guarna (B); Sainz-Maza e Bencivenga (F).
ESPULSI:
al 47' st Gigliotti (F) per doppia ammonizione per gioco falloso.
NOTE:
serata calda, terreno irregolare; spettatori: 14.733 per un incasso di € 90.957,50; angoli: 7-4 per il Bari; recuperi: 1' e 5'.

BARI - Termina nel peggiore dei modi l'esordio nel II turno di Tim Cup del Bari contro il Foggia. I biancorossi giocano alla grande solo il primo quarto d'ora, ma poi finiscono progressivamente per naufragare miseramente sotto i colpi di un avversario perfettamente organizzato da De Zerbi. Evidenti sono al momento i limiti di una squadra che tende a sfilacciarsi al cospetto di una compagine rognosa e determinata e che palesa limiti soprattutto dal punto di vista della personalita'. E' vero che in fondo questo sia ancora calcio estivo, ma e' un peccato non essersi regalati la sfida di ferragosto al Bentegodi contro il Verona nel III turno ed e' un peccato anche aver deluso i circa 15.000 spettatori accorsi al San Nicola per festeggiare e divertirsi. E' semplicemente andata male, ma l'importante e' fare tesoro di questi primi segnali negativi. Evidentemente in avanti serve una punta di assoluto affidamento e, probabilmente, sarebbe anche il caso di ricomporre la serenita' dello spogliatoio minata dai recenti casi Caputo e Galano. La stagione ha solo scritto il primo doloroso capitolo, ma i fischi che accompagnano i galletti al 90' al rientro negli spogliatoi non promettono affatto bene.

LE FORMAZIONI
Davide Nicola deve fare i conti con l'emergenza in attacco dovuta alle squalifiche di De Luca e Caturano e alla non perfetta forma del greco Petropoulos. Il reparto avanzato e' quindi composto da Partipilo, Boateng e Sansone. Puscas termina inizialmente tra le riserve. A presidiare le fasce del centrocampo ci sono Defendi e Romizi con Donati ad orchestrare la manovra. La difesa e' invece quella preannunciata: la coppia centrale Contini-Tonucci e' affiancata da Sabelli e Gemiti. I due ormai "esiliati in casa" Caputo e Galano, che alla vigilia della gara pare abbiano chiesto al tecnico di non essere convocati, sono invece puntualmente in panchina.
De Zerbi non puo' disporre di Viola (operato in settimana al menisco), ma recupera Sarno dopo i recenti problemi di affaticamento muscolare e lo schiera insieme a Sainz-Maza a coadiuvare Floriano (autore del gol vittoria contro la Lucchese nel primo turno della competizione) al quale sono ancora affidate le chiavi per scardinare la difesa avversaria.

LA GARA
L'inizio della prima frazione di gioco e' decisamente di marca barese. Al 2' Sansone non approfitta di un appoggio errato di Agnelli e, dopo essersi involato indisturbato verso Narciso, spreca tutto tirando sul portiere in uscita. Rispondono i rossoneri poco dopo con un destro dal limite di Riverola deviato in corner da Tonucci. Sul susseguente tiro dalla bandierina, Agnelli gira di testa alto. Al 7' e' ancora Sansone, servito da Defendi, a mangiarsi la rete del vantaggio facendosi anticipare dall'estremo difensore avversario, ma dopo soli due minuti l'ex Bologna si riscatta con una punizione magistrale dall'out destro che pesca alla perfezione Contini: l'incocciata da due passi del capitano centra in pieno il palo prima del rinvio di Agnelli. I biancorossi spingono il piede sull'acceleratore ed e' nuovamente Sansone, incuneatosi sulla destra pochi istanti dopo, a strozzare l'urlo del gol ai tifosi di casa con una conclusione a meta' tra il tiro in porta e l'appoggio al centro, ma lo show del fantasista potentino non e' terminato. Allo scoccare del quarto d'ora infatti, una punizione del numero 11 e' deviato in angolo dalla barriera e, sugli sviluppi del corner, Defendi duella di testa con Floriano e colpisce la parte superiore della traversa. A questo punto i satanelli cominciano a giocare sul serio e ci provano prima con un sinistro di Sarno bloccato con qualche difficolta' da Guarna e al 34' con una rasoiata dalla distanza di Coletti che sfiora il palo. Al 41' Floriano serve con un esterno illuminante Sarno che, dopo aver superato Gemiti, da posizione defilata si presenta davanti a Guarna e tenta un tocco da sotto, ma la sfera si spegne sul fondo lambendo il palo opposto. Prima dell'intervallo, Romizi e' costretto ad uscire dal campo per un problema alla clavicola destra dovuto ad una caduta di gioco e ad entrare e' Gomelt.
Continua nella ripresa il momento positivo degli ospiti che al 3' fanno le prove generali del gol: Tonucci si fa sorprendere da un lancio dalle retrovie e Sainz-Maza non ne approfitta facendosi stoppare da Guarna. Al 12' la gara si sblocca. Sul calcio dalla bandierina di Sarno e' Gigliotti ad anticipare tutti e a depositare di testa in rete. Mister Nicola inserisce a questo punto Puscas richiamando in panchina il giovane Partipilo, ma sono ancora i ragazzi di De Zerbi a lasciare lo zampino. Un lancio al 20' di Sarno pesca Angelo in posizione di dubbio off-side e il traversone del terzino e' capitalizzato al meglio da Floriano che, appostato sul palo piu' lontano, insacca indisturbato. L'orgoglio dei galletti comincia finalmente a fare capolino nel grigiore generale. Una punizione di Sansone dai 25 metri sfiora il palo e alla mezzora e' Donati a battere a sorpresa un calcio da fermo e ad appoggiare per Sabelli il cui cross mette Puscas nelle condizioni di girare a rete di testa. La deviazione del rumeno e' pero' imprecisa. Il gol biancorosso e' nell'aria. Trascorrono soli 3' e Defendi raccoglie un invito filtrante di Donati per presentarsi davanti a Narciso e batterlo con un preciso pallonetto. Floriano sfiora immediatamente il tris, ma sono i padroni di casa a cercare in tutti i modi la via del pareggio. Gentsoglou rileva Donati, mentre Bencivenga da' il cambio a Sainz-Maza. Al 41' il Bari organizza l'azione migliore per siglare il 2-2: Sabelli crossa dall'out destro per Puscas, ma il colpo di testa dell'attaccante rumeno e' bloccato sulla linea da Narciso. Non bastano ai ragazzi di Nicola l'espulsione di Gigliotti per doppia ammonizione e i 3' di recupero (diventati poi 5) per raddrizzare la situazione ed evitare il naufragio. Vince il Foggia ed il superamento di turno dei satanelli e' del tutto meritato.








Riproduzione Riservata – Ne e' consentita esclusivamente una riproduzione parziale con citazione della fonte corretta.

      









Privacy e Cookie Policy
Testata Giornalistica: "Polis - 1 Notizie"
Reg. Trib. Bari n.1405 del 28/01/1999 - Direttore Responsabile: Dott. Martino Fumarola
Web hosting provider: Aruba S.p.A. - Loc. Palazzetto, 4 - 52011 Bibbiena (AR) - Aut. MiN. Comunicaz. n° 473
BARI © Riproduzione riservata - Soc. Editrice: Medialink s.r.l. (P. Iva: 05208740729 - Iscr. ROC n° 10670)