Bari cinico e tosto, Furlan-gol e la capolista è battuta

Decisivo il centrocampista alla prima gioia biancorossa


Share


BARI – Il protagonista che non ti aspetti, Federico Furlan decide con la sua prima rete in biancorosso il big match della trentesima giornata di campionato. I pugliesi riscattano, così, la sconfitta di Chiavari e tornano prepotentemente in corsa per i play off.

LE FORMAZIONI
Come già vistosi in settimana durante gli allenamenti e complici le diverse defezioni, mister Colantuono cambia il modulo tattico passando alla difesa a tre con i rientri di Tonucci e Capradossi con Suagher e Daprela’ esterno alto.
Novità anche a centrocampo con Fedele e Furlan che ritrovano una maglia da titolare, in attacco torna Brienza a comporre il tridente con Floro Flores e Galano.
Dall’altra parte, i ciociari guidati da mister Marino si dispongono con il modulo tattico 3-5-2 con il pericoloso tandem di attacco Dionisi-Ciofani.

LA GARA
Giornata di sole ma fredda per il vento che imperversa sul capoluogo pugliese. Primo tempo con i biancorossi ad attaccare controvento, l’iniziativa nel primo quarto d’ora e’ , prevalentemente, di marca ciociara, insidiosi all’8′ con un poderoso tiro di Soddimo respinto in corner da Micai. A metà tempo, per la precisione al 23′, episodio dubbio in area di rigore con Furlan che cade su spinta di Mazzotta, tutti i biancorossi e la panchina invocano un rigore apparso netto dalla tribuna, non è dello stesso avviso l’arbitro il sig. Lapenna, contestato dai sonori fischi del San Nicola. In un primo tempo avaro di occasioni, alla fine dei primi quarantacinque minuti (43′) arriva la più nitida occasione per i padroni di casa: Brienza sfugge, cross perfetto per Floro Flores che impatta troppo centrale consentendo la parata d’istinto in corner a Bardi.
Inizia la ripresa e su una svirgolata di Tonucci, Dionisi si invola verso l’area pugliese, assist perfetto per Sammarco, tiro a botta sicura con Micai prodigioso nel riflesso sul primo palo. Scampato il pericolo, la partita rimane equilibrata ed è una fiammata di Brienza al 58′ con un tiro dai venticinque metri che impegna Bardi.
È’ il preludio al vantaggio dei pugliesi: Daprela’ va via sull’out di sinistra, cross millimetrico per Furlan che irrompe di testa da distanza ravvicinata per la sua prima gioia con la maglia barese. Da qui alla fine gran lotta in mezzo al campo, poco da segnalare e dopo quattro minuti di recupero il triplice fischio che porta i pugliesi al quinto posto solitario, a soli due punti dal Benevento quarto e a sei punti dal Verona terzo, con i veneti che dovranno scendere al San Nicola.
 
Tabellino
BARI-FROSINONE 1-0
BARI: Micai, Tonucci, Suagher (dal 37′ pt Moras), Capradossi, Furlan (dal 34′ st Romizi), Fedele, Basha, Daprelà, Galano (dal 23′ st Macek), Brienza, Floro Flores. A disposizione: Gori, Martinho, Greco, Parigini, Maniero, Raicevic. Allenatore: S.Colantuono.
FROSINONE: Bardi, Terranova, Ariaudo, Krajnc, Fiamozzi (dal 39′ st Frara), Maiello, Soddimo, Sammarco, Mazzotta (dal 30′ st Kragl), D. Ciofani, Dionisi. A disposizione: Zappino, Crivello, Mamic, Pryyma, Russo, Gori, Volpe. Allenatore: P.Marino.
ARBITRO: sig. F. La Penna della sez. di Roma 1.
RETI: al 16′ st Furlan (B).
AMMONITI: Floro Flores, Romizi, Tonucci e Basha (B); Soddimo e Dionisi (F).
NOTE: pomeriggio soleggiato e ventilato, terreno in buone condizioni; spettatori: 21.990 (11.640 paganti e 10.350 abbonati) per un incasso di € 149.106,92 (quota paganti: € 90.461,00, quota abbonati: € 58.645,92); angoli: 6-4 per il Bari; recuperi: 2′ e 4′.






About Marcello Mancino 60 Articoli
Elemento poliedrico e ideatore della trasmissione televisiva "Il calcio che ci piace". Giornalista Pubblicista dal 2009.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*