Seguaci della Nord, domani alle ore 15 contestazione all’antistadio: “La nostra passione, il vostro dovere”

La decisione del tifo organizzato dopo le ultime deludenti prestazioni fuori casa



Share
Tifo Bari
Tifo Bari

L’ennesimo ko in trasferta del Bari – il quarto di fila, il nono stagionale – è di quelli difficili da digerire. Cosi, dopo il breve sciopero del tifo attuato nell’ultima sfida interna col Latina, i gruppi organizzati della Curva Nord prendono ulteriori provvedimenti. Attraverso un comunicato ufficiale apparso sul sito dei Seguaci della Nord, infatti, si invitano domani tutti i tifosi a presenziare all’antistadio per le ore 15: l’obiettivo è quello di far sentire a gran voce il proprio disappunto per il rendimento fuori casa della formazione allenata da Colantuono.

IL COMUNICATO CONGIUNTO DI SEGUACI DELLA NORD, BULLDOG E RE DAVID BARI

“Se la classifica considerasse solo le gare giocate in casa,il Bari sarebbe primo.Ma e’ in trasferta che abbiamo un passo da retrocessione diretta che ci penalizza e allo stesso tempo mette a dura prova la pazienza di tutta la tifoseria.Nel corso del campionato abbiamo dato molti segnali e a piu’ riprese,senza pero’ avere riscontri di sorta.Ora,benche’ nessuno tra gli addetti ai lavori sembri essere in grado di cambiare l’atteggiamento mentale della squadra in trasferta,proveremo a farlo noi,in modo costruttivo e diretto,contestando lo scarso impegno profuso nelle ultime gare e chiedendo a gran voce un Bari che scenda in campo con “Il Sangue agli Occhi”,a prescindere da dove si giochi. Ed e’per questo che,in nome di quel senso di attaccamento partecipazione che distingue ogni tifoseria che si rispetti,diamo appuntamento a tutti giovedi’ alle ore 15:00,presso l’antistadio.
Indossare la maglia del Bari e’ un VANTO, ONORARLA e’ un DOVERE”.




About Domenico Brandonisio 638 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*