Bari: dopo la contestazione si attende la reazione della squadra a Carpi

La presentazione della gara tra emiliani e pugliesi



Share

Tifosi del BariUn mese fa, dopo il successo sul Frosinone, capolista del momento, il Bari si era insediato al 5° posto della classifica. Nelle successive 5 partite, però, la squadra biancorossa ha conquistato solo 4 punti ed è scivolata progressivamente, perdendo posizioni su posizioni, fino ad uscire dalla zona play-off.
L’imprevista debacle, sul piano dei risultati, del gioco e della carica agonistica, ha allarmato i tifosi che in settimana hanno mostrato chiaramente il loro disappunto alla squadra. E’ stata una contestazione pacifica e civile, con la quale centinaia di tifosi  hanno richiesto il massimo impegno ai giocatori e a tutto lo staff tecnico per non mancare almeno l’obbiettivo dei play-off.
Appare davvero inspiegabile il crollo nel rendimento delle ultime giornate da parte della squadra che mostra di aver perso la grinta, la carica agonistica e l’entusiasmo. Resta da augurarsi che la società  possa individuare al più presto le motivazioni di questa crisi di gioco e di risultati e trovi la maniera di invertire la tendenza negativa.
La trasferta che il Bari (50 punti) si appresta ad affrontare sul campo del Carpi (48 punti) può rappresentare una svolta, considerato che la formazione emiliana ha conquistato al “Sandro Cabassi” (capienza  4.154 posti) appena 24 punti in 17 partite, esattamente la metà dell’intero bottino all’attivo. Peggio hanno fatto solo in 5, Trapani, Pisa, Ascoli, Latina e Vicenza, tutte formazioni in lotta per la salvezza.  Anche l’attacco è tra i peggiori della serie cadetta: segna meno di un gol a partita. Il segreto del Carpi è la difesa, tra le meno battute, che ha consentito alla formazione di Castori di conquistare ben 24 punti in trasferta, frutto di 3 pareggi e ben 7 vittorie, record per la serie B di quest’anno.
A gennaio il Carpi si è privato di alcuni elementi di peso, quali Comi, Crimi e Catellani, sostituiti soltanto dal ritorno di Mbakogu.
Il cannoniere della squadra è Lasagna, autore di ben 11 reti, seguito a grande distanza da Di Gaudio (4) e poi da Bianco (2 rigori), Bifulco e Catellani, passato all’Entella, tutti con 3 gol all’attivo. Chiudono poi 6 giocatoriche hanno realizzato 1 solo gol e precisamente Mbakogu, Gagliolo, Sabbione, Beretta, Struna e Crimi. A  questi marcatori va aggiunto Brighi del Perugia, che ha firmato un’autorete a favore.
Nel girone di andata la partita contro il Carpi coincise con il primo successo del neo allenatore Colantuono. I biancorossi risolsero la gara in apertura di ripresa: Basha fece centro da 25 metri con una staffilata a fil di palo al 6’ e dopo 5 minuti Fedele raddoppiò con un inserimento a sorpresa nell’area ospite.
I precedenti tra emiliani e pugliesi a Carpi sono soltanto 2 e i biancorossi sono imbattuti! Infatti, il Bari vinse per 2-1 nella stagione 2013/14 e nel campionato successivo finì a reti inviolate, ma il pareggio fu sufficiente ai padroni di casa per conquistare la storica promozione in serie A.
La gara sarà diretta dal signor Gianluca Aureliano, 37 anni, della sezione di Bologna, al 4° campionato di serie B. In questa stagione ha già diretto 2 gare dei biancorossi, entrambe in trasferta. A Perugia, alla seconda giornata, l’arbitro bolognese  in pieno recupero decretò il calcio di rigore per il salvataggio con la mano sulla linea di porta di Del Prete, espulso, su tiro di Castrovilli. Era il 50’ della ripresa e Maniero realizzò la sua seconda marcatura stagionale, sempre su rigore. A Verona, invece,  andò male il 27 novembre scorso, perché Pazzini segnò il gol vincente a 7 minuti dalla fine. Con Aureliano il Bari in 8 partite ha vinto 4 volte, pareggiato 2 e perso 2. Complessivamente il direttore di gara bolognese ha arbitrato 67 gare nella serie cadetta facendo registrare questo bilancio: 29 successi in casa, 23 pareggi e 15 vittorie esterne, 42 rigori concessi e 37 espulsioni. Il bilancio di questa stagione è invece il seguente:  17 gare dirette, 7 vittorie in casa, 6 pareggi e 4 successi in trasferta, 8 rigori e 5 espulsioni.  
L’incontro sarà trasmesso  solo da Sky Sport sul canale Sky Calcio 5 HD (n. 255). Un’altra possibilità di visualizzazione sarà fornita anche agli abbonati al pacchetto Sky Calcio “diretta streaming” tramite l’applicazione Sky Go, disponibile per pc, tablet e smartphone. Fischio d’inizio alle ore 15 allo Stadio “Sandro Cabassi”.






About Peppino Accettura 87 Articoli

Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*