Causa tra la Fc Bari e la Infront, richieste a suon di milioni. Giancaspro minimizza: “Un contenzioso come tanti…”

Il nodo della questione verte sul contratto firmato da Paparesta e interrotto unilateralmente dall'attuale presidente biancorosso

Share
Paparesta e Giancaspro al momento dell'ingresso in società del molfettese
Paparesta e Giancaspro al momento dell’ingresso in società del molfettese

Lo ha ereditato dalla gestione Paparesta, ma ha deciso di risolverlo dopo il proprio insediamento a capo della Fc Bari. Stiamo parlando di Cosmo Giancaspro e del contratto tra il club biancorosso e la Infront per la cui rescissione nell’agosto dell’anno scorso il presidente dei galletti sta affrontando un contenzioso che a febbraio ha visto partorire la prima sentenza da parte del Tribunale.
Il contratto in questione, firmato dall’ex presidente, aveva una base quinquennale e prevedeva la cessione da parte del sodalizio di via Torrebella dei diritti commerciali, nonché di quelli di sponsorizzazione e d’archivio.
Come riportato in un attento ed approfondito speciale del collega Lorenzo Vendemiale su “Il Fatto Quotidiano“, entro il 4 maggio la società pugliese dovrà presentare la propria memoria difensiva ed evitare un risarcimento che potrebbe aggirarsi intorno ai 4 milioni di euro. Una botta non indifferente per i conti societari.
La Fc Bari, a fronte del mancato rispetto degli accordi pregressi, avrebbe però già incassato delle somme dall’advisor che, nel frattempo, ha subito una sostanziale ristrutturazione e che ora vorrebbe rivendicare i propri interessi economici. Per tutta risposta, il club calcistico ha respinto al mittente il tutto e sarebbe passato al contrattacco con una contro-richiesta risarcitoria di 6,5 milioni di euro per il danno d’immagine ricevuto a seguito del coinvolgimento nell’inchiesta in corso. “L’azienda è mia, queste sono cose che non riguardano la stampa – ha risposto ai colleghi de ilfattoquotidiano.it – la società ha diversi contenziosi in essere, sia attivi che passivi. Quello con Infront è solo uno dei tanti.
In realtà gli strascichi di questa causa potrebbero essere non di poco conto. Sulla stessa testata che ha riportato la notizia, è avanzata un’ipotesi tutt’altro che tranquillizzante: qualora la Infront dovesse spuntarla, potrebbe pretendere l’immediata esecutività della sentenza con il conseguente potenziale pignoramento dei beni della Fc Bari.





About Redazione barinelpallone 1132 Articoli
La redazione di barinelpallone cerca ogni giorno di raccontare al meglio, con passione e professionalità, le vicende calcistiche di Bari e provincia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*