GdM – Micai: “Voglio giocare la A col Bari. Gli infortuni quest’anno hanno influito, ma non solo”

Le parole dell'estremo difensore biancorosso


Alessandro Micai, portiere del Bari
Alessandro Micai, portiere del Bari

Intervistato dai colleghi de ‘La Gazzetta del Mezzogiorno’, l’estremo difensore dei galletti Alessandro Micai fa un piccolo bilancio sul suo rendimento personale e sulla stagione del Bari. Cosa è mancato, a suo avviso, per lottare per la promozione in A fino alla fine? “Sicuramente hanno influito i tanti infortuni – si legge – ma non dobbiamo farne un alibi di ferro. La realtà è che in trasferta non siamo mai riusciti a trovare un rendimento accettabile. Forse ci siamo lasciati ingannare anche dalla classifica: le dirette concorrenti non hanno avuto un passo spedito ed eravamo convinti di poter rientrare nelle prime posizioni. Magari una mazzata nei denti dato da un distacco forte avrebbe suscitato una reazione più convinta. Posso solo dire che questo gruppo voleva davvero raggiungere un risultato di prestigio. Il Bari non è da rivoluzionare”.

Si ripartirà da una certezza in più tra i pali. Il numero 12 biancorosso ha le idee chiare sugli obiettivi da raggiungere in futuro: “Ho prolungato il mio contratto fino al 2020 prendendo ad esempio le parole del presidente che ha annunciato un progetto triennale. Ciò significa che entro i prossimi due campionato dobbiamo centrare la promozione. Io voglio giocare in A con questi colori”.

C’è però grande rammarico in vista della sfida di domenica. Contro l’Ascoli non ci sarà affatto il pubblico delle grandi occasioni: “Sarebbe stato bello giocare l’ultima gara interna con un’alta posta in palio e lo stadio pieno. Purtroppo, è andata diversamente”.





About Redazione barinelpallone 2192 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*