Galano non basta e il Bari cade anche a Ferrara (2-1). La Spal festeggia il primo posto

Vantaggio illusorio dei galletti con l'esterno foggiano, poi ci pensa Zigoni





Share

Spal-Bari 2-1Il Bari termina il suo campionato ancora con una sconfitta, la quindicesima in 42 gare. Uno score tutt’altro che invidiabile dopo le premesse d’inizio stagione e le operazioni del mercato di gennaio. La Spal, al contrario, continua la festa promozione ed allo stesso tempo mette in cassaforte il primo posto e si aggiudica la coppa ‘Ali della Vittoria’. La stessa alzata al cielo del ‘San Nicola’ da capitan Gillet nel 2009, anche se da allora sembra essere passata una vita. Non basta neppure un propositivo e coraggioso Galano, perchè la formazione di Colantuono si deve arrendere sotto i colpi di Zigoni.

FORMAZIONI
Sorprende tutti mister Colantuono in avvio: l’ex Atalanta schiera il Bari con lo stesso modulo del della Spal. Il 3-5-2 vede lo schieramento dal primo minuto di Coratella (al posto di Maniero), ed un terzetto difensivo composto da Suagher, Cassani (tornato nel suo ruolo naturale) e capitan Moras. Folto il centrocampo coi centrali Romizi, Basha e Salzano, esterni Daprelà e Furlan. La formazione estense, invece, ripropone tra i pali Meret (anzichè Poluzzi), cosi come alcuni titolari come Lazzari, Arini e Castagnetti a centrocampo. Confermato l’attacco con Finotto e Zigoni. Bomber Antenucci si accomoda in panca.

PRIMO TEMPO
Parte subito forte la Spal dopo 7′ con Schiavon (tiro di poco alto sulla traversa da discesa di 35 metri), ma è il Bari a trovare il gol alla prima occasione utile: Romizi in contropiede serve abilmente Galano, bravo a superare Meret con un tocco pregevole (12′). Ma la reazione dei padroni di casa è imminente con Zigoni. Il suo pallonetto fa secco Micai e viene depositato alle spalle del mantovano. Ancora pericolosi gli estensi tra il 30′ ed il 35′: l’ex Del Grosso sfiora il raddoppio su punizione, poi tocca a Castagnetti con un tiro di poco a lato. Viene annullato un gol a Finotto per fuorigioco (40′), sul finale di frazione Galano spreca clamorosamente un contropiede a tu per tu con Meret.

SECONDO TEMPO
Subito un cambio per la Spal in avvio di ripresa: fuori Meret – autore di grande campionato – dentro l’ex Fidelis Andria Poluzzi. Nel Bari, invece, il giovane Coratella lascia subito il posto a Parigini (9’st, chiude un’esperienza ben poco esaltante). Il Bari alza il ritmo e tra l’11’ ed il 15′ ci prova prima con una gran botta di Furlan e poi con un colpo di testa di Daprelà terminata di poco fuori. Ancora pericolosi i galletti alla mezz’ora con Parigini: l’ex Chievo, ben servito in area da Galano, colpisce il pallone di tacco senza accorgersene, ma la retroguardia estense è costretta alla deviazione in corner. Poi si fa viva la formazione di mister Semplici: al 34′ Schiavon sfiora il gol su punizione, ma per gioire bisogna aspettare il 90′. Gori è puntuale sulle conclusioni di Antenucci (entrato soltanto pochi minuti prima) e Finotto, ma nulla può sul terzo tentativo di Zigoni. E’ il tripudio tra il pubblico del ‘Mazza’. Per il Bari, invece, la fine di un campionato da incubo.

Tabellino
Stadio ‘Paolo Mazza’ – Ferrara

SPAL-BARI 2-1
SPAL
(3-5-2): Meret (3’st Poluzzi); Silvestri, Gasparetto (17’pt Vicari), Giani; Lazzari, Schiavon, Castagnetti (43’st Antenucci), Arini, Del Grosso; Finotto, Zigoni. A disposizione: Bonifazi, Costa, Cremonesi, Floccari, Mora, Schiattarella. Allenatore: L.Semplici.
BARI (3-5-2): Micai (36’st Gori); Suagher, Cassani, Moras; Furlan, Romizi, Basha, Salzano (26’st Greco), Daprelà; Galano, Coratella (9’st Parigini). A disposizione: Lella, Maniero, Portoghese, Romanazzo, Turi, Yebli. Allenatore: S.Colantuono.
ARBITRO: sig, Mainardi della sez. di Bergamo.
RETI:12’pt Galano (B), 23’pt Zigoni (S), 45’st Zigoni (S).
AMMONITI: 27’pt Castagnetti (S), 38’pt Moras (B).
NOTE: serata tiepida e terreno in ottime condizioni; spettatori: 8.348; angoli: 7-6 per la Spal; recuperi: 0’pt; 3’st.




About Domenico Brandonisio 650 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*