Pink Bari, che cuore: è serie A! Aprile para il rigore decisivo e fa scoppiare la festa…

Dopo un solo anno di purgatorio, le biancorosse battono ai rigori la Roma nello spareggio e tornano nell'olimpo del calcio femminile


Share

Una parte di Bari ha conquistato la promozione in serie A, si tratta delle ragazze della Pink Bari che, dopo solo un anno, ritornano nel massimo campionato grazie ad una forza di volontà immensa e una stagione ricca di sacrifici ed impegno culminata con la vittoria ai calci di rigore nello spareggio per la promozione contro la Roma femminile, capolista fino all’ultima giornata della regular season. Protagonista di questa vittoria è senza dubbio il portiere biancorosso Roberta d’Aprile che è riuscita a parare il rigore decisivo che ha decretato la promozione in serie A e che ha dato il via alla festa biancorossa sia in campo che sugli spalti, dove c’erano più di un centinaio di sostenitori biancorossi che non hanno mai smesso di incitare le ragazze della Pink.

LA PARTITA
Il primo tempo è stato caratterizzato da un grande equilibrio, in cui nessuna delle due squadre è riuscita ad avere la meglio sull’altra. Al 3′ la Roma si conquista il primo calcio d’angolo della partita e si rende pericolosa con un cross che attraversa tutta l’area di rigore senza che nessun giocatore giallorosso riesca a colpire il pallone. Al 6′ è la Pink ad avere un’occasione con un calcio di punizione dalla fascia sinistra nei dintorni dell’area di rigore che Casavoli, l’estremo difensore della Roma, riesce a deviare in angolo. Il gioco risulta essere spezzato da continui falli che evidenziano la paura delle due formazioni di far qualche errore per l’alta posta in palio. Al 16′ il Bari si rende pericoloso con un gran tiro di Strisciuglio che finisce di poco a lato. Al 23′ i giallorossi ottengono una punizione da circa 30 metri e per una serie di rimpalli rischiano di avere la meglio sulla retroguardia barese ma Novellino riesce a spazzare il pallone. Al 25′ ancora la Roma ad essere pericolosissima dalle parti di Aprile con un bolide che il portiere biancorosso riesce a ribattere in angolo. Al 38′ Giusy Bassano si infortunia per uno stiramento muscolare che la obbliga a lasciare il terreno di gioco lasciando le proprie compagne in dieci fino alla fine del primo tempo. Cercando di sfruttare la superiorità numerica la Roma si rende pericolosa più volte dalle parti dell’area barese senza successo.
Nella ripresa entra Cangiano al posto dell’infortunata Bassano nella Pink, la partita per una buona parte risulta caratterizzata da un grande predominio delle giallorosse, con il Bari che sembra essere in balia dell’avversario. Al 14′ la Roma va vicinissima al vantaggio con un gran tiro-cross di Proietti che viene deviato in angolo dalla retroguardia barese; sugli sviluppi del calcio d’angolo Aprile riesce a respingere con i pugni un pallone che rischiava di diventare pericoloso. Al 19′ ancora calcio d’angolo per la squadra capitolina e ancora l’estremo difensore biancorosso con una grande uscita fa suo il pallone dando come sempre sicurezza a tutto il reparto. Al 21′ crampi anche per Strisciuglio che rende ancora evidente la grande tensione da parte delle biancorosse che si ripercuote anche fisicamente. Al 30′ del secondo tempo arriva la prima vera occasione della partita con Proietti che a botta sicura con Aprile battuta colpisce il palo. Al 34′ Striscuglio non ce la fa e al suo posto entra Rogazione. Proprio quest’ultima al 37′ ha la palla del vantaggio grazie ad un rimpallo che la fa trovare tutta sola davanti al portiere ma spedisce il pallone di poco sopra la traversa facendo disperare i tifosi biancorossi. Durante i cinque minuti di recupero la Pink ha una clamorosa palla gol per portarsi in vantaggio ma ancora Rogazione la spreca clamorosamente.
Si va ai supplementari. Al 91′ la Roma si butta subito in avanti per cercare la rete ma con un nulla di fatto. Al 104′ la Pink Bari passa in vantaggio: sugli sviluppi di un calcio di punizione battuto da Piro, Ceci batte Casaroli con un grande colpo di testa che fa esplodere il popolo biancorosso. Il primo tempo supplementare finisce 1-0 per la Pink. Manco il tempo di incominciare il secondo tempo supplementare che la Roma trova la rete del pareggio con Pittaccio al 109′. La partita prosegue senza che nessuna delle due squadre riesca a trovare il vantaggio e dunque arriva il fischio dell’arbitro, la promozione sarà decisa tramite i tiri di rigore.
I tiri dagli undici metri sono veramente da batticuore, infatti prima la Pink va sotto sbagliando il primo penalty con Ceci, poi recupera grazie all’errore da parte degli avversari con Proietti che avrebbe potuto dare la vittoria alla sua squadra ed infine trionfa grazie alla parata di Aprile che regala la promozione alla Pink Bari e fa esplodere la gioia del pubblico barese facendo partire la festa: la Pink dopo solo un anno ritorna in serie A!

Tabellino
Campo “Poggio Degli Ulivi” di Pescara – Spareggio promozione in Serie A
PINK BARI-ROMA FEMMINILE 6-5 d.c.r. (1-1 d.t.s.)
PINK BARI: Aprile, Marrone, Ceci, Novellino, Soro, Quazzico, Manno, Piro, Bassano (dal 1′ st Cangiano), Strisciuglio (dal 35′ st Rogazione), Parascandolo. A disposizione: Sforza, Montemurro, Bitetto, Capitanelli, Di Bari. Allenatore: R.D’Ermilio.
ROMA FEMMINILE: Casaroli, Capparelli, Morra, Cortelli, Volpi (dal 23′ st Castiello), Lorè, Pittaccio, Proietti, Monaco (dal 12′ pts Carosi), Privitera (dal 41′ st Pecchia), Visentin. A disposizione: Melis, Ferrazza, De Vecchis, Silvioni. Allenatore: A.Seleman.
ARBITRO: sig, V.Crezzini di Siena (assistenti: U.Nappi di Pescara e G.Di Carlantonio di Teramo).
RETI: al 15′ pts Ceci (P), al 4′ sts Pittaccio (R).
AMMONITI: Pittaccio, Castiello, Visentin e Morra (R); Parascandolo (P).
NOTE: Sequenza dei rigori: Ceci (P) alto, Pittaccio (R) gol, Manno (P) gol, Morra (R) gol, Rogazione (P) gol, Lorè (R) gol, Parascandolo (P) gol, Cortelli (R) gol, Piro (P) gol, Proietti (R) alto, Cangiano (P) gol, Castiello (R) parato. Pink Bari promossa in Serie A.






About Francesco Margiotta 688 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*