BNP – Novara e Bari per Maniero, ora si può fare. Non solo Busellato: in entrata più vicino anche Masi. Tutto fermo per Aya, mentre Dezi…

Pugliesi e piemontesi dialogano per l'attaccante. Vicino il difensore della Ternana, tutto fermo per il centrale federiciano



Riccardo Maniero
Riccardo Maniero

Ora si che la trattativa tra Bari e Novara per Riccardo Maniero può entrare nel vivo. Nonostante qualche smentita di rito, ogni discorso per portare in Piemonte il centravanti napoletano ora può essere concretizzato: dopo alcune differenze iniziali – motivo per cui non si poteva parlare di negoziati veri e propri – entrambe le società stanno ora trovando un punto d’incontro. Il giocatore (a cui spetta poi l’ultima parola) presto potrebbe rilevare l’eredità di Andrej Galabinov, centravanti ormai destinato a lasciare gli azzurri (non rinnoverà, è in scadenza), accomodandosi alla corte di Corini.


In attesa di capire chi eventualmente lo sostituirà (Floro Flores resta l’obiettivo principale), molto vicini ai biancorossi sono altri due calciatori: già detto del salernitano Busellato, l’altro dovrebbe essere Masi. Il giocatore, che nell’ultima stagione ha indossato la maglia della Ternana, è in scadenza di contratto e non proseguirà il suo rapporto con gli umbri. Le parti dialogano nella speranza di una soluzione positiva. Non del tutto da scartare, inoltre, l’ipotesi Dezi: presto per parlare di trattativa vera e propria, ma il Bari c’è. E se magari si inserisse in un eventuale affare Scalera? In passato se ne era parlato.

Tutto fermo, infine, per il difensore Aya: il dialogo, che qualche tempo fa era ben avviato, ha poi subito un’interruzione. E sull’attuale giocatore della Fidelis Andria persiste l’interesse di altri club della cadetteria, come il Cesena.





About Redazione barinelpallone 2801 Articoli
La redazione racconta con passione e professionalità le vicende calcistiche di Bari e provincia. Testata Giornalistica "Barinelpallone", Reg. Trib. Bari R.G. n. 4697/12-11-2015 (Reg. Stampa n.18). Dir. Resp.: dott. T. Di Lernia

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*