Le pagelle di Bari-Parma: Galano eccellente, Improta prestazione negativa

Diamo un voto ai giocatori biancorossi dopo la vittoria in coppa contro il Parma


Share
Cristian Galano, il protagonista della gara
Cristian Galano, il protagonista della gara

BARI – Con pieno merito, il Bari targato Grosso ha superato un Parma che ha sbagliato perché si è limitato a difendere il vantaggio fulmineo. D’Aversa ha rinunciato a utilizzare gli uomini di maggior peso (Dezi, Di Gaudio, Gagliolo) pagando cara questa sua decisione. Sabato la squadra torna al San Nicola contro la Cremonese ed é chiamata a fornire una conferma.

MICAI
6
semaforo_verde Non è stato assolutamente impegnato. Incolpevole sul rigore battuto dallo specialista Calaiò, è stato chiamato in causa solo al 95′ per deviare un insidioso pallone calciato da Siligardi su punizione. INOPEROSO
 
TELLO
5,5
semaforo_rosso Il giovane colombiano è apparso un po’ in difficoltà quando c’era da marcare uno scatenato Baraye. Molto meglio quando si è spostato più avanti per scambiare con i compagni del centrocampo. FUORI RUOLO
 
TONUCCI
6
semaforo_verde Anche se ancora in piena fase di preparazione, il centrale è stato implacabile davanti a Micai: ben piazzato, tempestivo, insuperabile di testa. Calaiò è stato praticamente inoffensivo. Unica pecca, l’ingenuo fallo da rigore commesso in apertura di gioco. GRINTOSO
 
CAPRADOSSI
6,5
semaforo_verde Come il suo compagno di coppia centrale di difesa è apparso già quasi in forma campionato. Lucido e concentrato, ha chiuso tutti i varchi agli avversari. Strepitoso un suo salvataggio su Baraye nella ripresa AGGRESSIVO
 
MORLEO
6
semaforo_verde Se l’è vista con un cliente molto difficile come Siligardi. Anche se l’attaccante a volte ha mandato in tilt tutto il reparto difensivo biancorosso, il terzino ha saputo ben contenerlo, pur rinunciando a offrire una spinta in fase offensiva. PUNTUALE
 
D’ELIA
6,5
semaforo_verde Ha giocato l’ultimo quarto d’ora al posto di Morleo. E’ un difensore con spiccate attitudini offensive e, approfittando del vistoso calo degli emiliani, ha evidenziato la sua capacità di effettuare insidiosi cross dalla fascia. POSITIVO
 
BUSELLATO
6
semaforo_verde E’ stato un esordio tutto sommato positivo per il neo biancorosso, anche se il reparto di centrocampo ha giocato decisamente sottotono: abbastanza efficace in fase di contenimento, ma in chiara difficoltà quando c’era da impostare. VOLENTEROSO
 
BRIENZA
6,5
semaforo_verde E’ sceso in campo poco prima della mezzora della ripresa e il suo apporto ha conferito qualità. Grosso gli ha lasciato una certa libertà di movimento davanti ai centrocampisti biancorossi e lui ha perfino colpito un palo, complice lo svagato portiere ospite. BRILLANTE
 
BASHA
6
semaforo_verde In assenza di un vero regista, Grosso sta provando l’albanese in cabina di regia, un esperimento già fallito nella stagione passata. Prezioso nell’interdizione, Basha non si trova a suo agio quando c’è da impostare il gioco. APPREZZABILE
 
SALZANO
5,5
semaforo_rosso Ha praticamente lasciato il suo ruolo di mezzala sinistra per accentrarsi e dare man forte a Basha nel controllo di Scozzarella, la vera fonte di gioco degli emiliani. Ha così lasciato solo in avanti Improta, privo della sua collaborazione. SPINGE POCO
 
GALANO
8
semaforo_verde Una prestazione eccellente. Spettacolari le 2 reti che hanno messo in ginocchio un Parma presuntuoso. Ha letteralmente umiliato il suo avversario diretto, Scaglia, incapace di frenarlo. IL VOTO PIU’ ALTO
 
NENÈ
6,5
semaforo_verde Il brasiliano non è uomo-gol, ma un attaccante di manovra, al quale piace scambiare la palla con i compagni e aprire spazi per le loro proiezioni in avanti. E’ l’elemento ideale per Galano ed è dotato di un tiro molto potente, non solo su punizione. PUNTO DI RIFERIMENTO
 
IMPROTA
5
semaforo_rosso Nel precampionato ha messo in mostra delle sorprendento doti di realizzatore, ma al primo impegno ufficiale è incappato in una prestazione negativa. Va comunque detto che gli è mancato l’apporto nei raddoppi sia di Salzano che di Morleo. IL VOTO PIU’ BASSO
 
Allenatore: GROSSO
7
semaforo_verde E’ stato il migliore esordio che il neo tecnico potesse sperare. La squadra ha saputo reagire al rigore subìto dopo pochi secondi di gioco, ha pressato in continuazione gli avversari, ha creduto sino alla fine nella vittoria. Ora attende i rinforzi necessari per disputare un campionato ambizioso. VINCENTE
 
Arbitro: sig. SIG. SAIA
6,5
semaforo_verde L’arbitro palermitano ha diretto con sicurezza una gara a tratti spigolosa e costellata di numerosi falli. Ha scelto di non ammonire e nei primi 75 minuti di gioco ha tirato fuori un solo cartellino giallo per proteste (Scozzarella). Poi ha punito 2 biancorossi, Nenè e Salzano. TOLLERANTE






About Peppino Accettura 195 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*