Mastronardi (pres. Monopoli) a Bari nel Pallone: “Avrei preferito iniziare fuori casa per via dei lavori al ‘Veneziani’. Ecco la situazione generale”

La nostra intervista al presidente del gabbiano

Share
Enzo Mastronardi, presidente Monopoli
Enzo Mastronardi, presidente Monopoli

Da poco più di un’ora è stato reso noto il calendario del Monopoli. I biancoverdi, nelle prime tre giornate, affronteranno Cosenza, Fondi ed Akragas. Ci si può ritenere soddisfatti? Lo abbiamo chiesto ad Enzo Mastronardi, presidente del sodalizio barese che, inoltre, si è soffermato anche sui prossimi impegni della squadra di Tangorra e sull’amichevole disputata ieri contro il Cerignola.

Buonasera Presidente. Il Monopoli nelle prime tre giornate di campionato affronterà Cosenza, Fondi ed Akragas. Si ritiene soddisfatto oppure no?
“Avrei preferito giocare la prima partita in trasferta, avevo chiesto ciò anche alla Lega per via dei lavori che si stanno effettuando ora al ‘Veneziani’. Era una questione di necessità, non di vantaggi. Purtroppo cosi non è andata. Se il discorso si riferisce alle sole squadre, invece, dico che giocare contro una squadra o contro un’altra non implica idee di vantaggio. La fortuna e la sfortuna, a mio avviso, consiste nel doverle affrontare in un momento di difficoltà oppure no. L’anno scorso, ad esempio, incontrammo il Foggia sempre nei suoi momenti migliori, in altri casi trovammo situazioni di defaillances”.

Che tipo di lavori vi sarebbero ancora da fare al ‘Veneziani’?
“Premessa: non so se riusciremo ad essere pronti per la prima partita in casa. Ogni anno, ahimè, dobbiamo sempre ridurci all’ultimo per situazioni da risolvere a tempo debito. Nel dettaglio mancano lavori che, comunque, non sono particolarmente grossi. Mi riferisco all’allargamento del campo di gioco, bisogna spostare le porte e livellare il campo perchè cambiano le pendenze. Tutto poi dipenda da come viene svolto”.

Quali le sue sensazioni dopo la sconfitta in amichevole di ieri contro il Cerignola?
“Siamo comunque soddisfatti della prova di ieri, nonostante il ko. Nel primo tempo è scesa in campo la squadra titolare e l’allenatore ha voluto fare una partita d’allenamento. Era andata benissimo. Nella ripresa, invece, abbiamo inserito dei ragazzini tutti dal ’96 in giù, mentre il Cerignola ha mantenuto la squadra titolare fino alla fine. In aggiunta i biancoverdi hanno chiuso la sfida in inferiorità numerica”.

Domenica, però, si inizia a fare sul serio In Coppa Italia c’è il Bisceglie.
“Il Bisceglie ha una bella squadra, mi aspetto una partita bella e combattuta. Nessuno vorrà perdere”.





About Domenico Brandonisio 1062 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*