Galano: “Volevo fortemente battere il rigore. Io in doppia cifra? Perchè no”

Le parole dell'esterno in conferenza stampa



Share

BARI – Il Bari torna a vincere e lo fa grazie al ritorno di Galano. Solo coincidenze? Magari no. E determinante è stata la freddezza dell’esterno in occasione del rigore calciato contro l’Avellino. “Ho chiesto io di batterlo – dice in conferenza stampa – me la sentivo e bene com’è andata. Non vedevo l’ora di tornare subito in campo e dare una mano ai miei compagni. Strano che Grosso non lo abbia voluto guardare (ride, ndr). Modulo? Siamo in tanti. Il mister della scorsa partita ha provato il 3-5-2 ed è andata bene, forse il 3-4-3 è più adatto a noi. Ma non è detto basti. Nel 4-3-3, poi, ho sempre giocato senza problemi. E fare la seconda punta, per me, non rappresenterebbe eventualmente un problema. Improta? E’ un giocatore lineare, meglio farlo stare largo”.

Il giocatore si lascia poi andare ad un commento sulla Serie B e sul Bari attuale“E’ un campionato ormai noto. La classifica è troppo corta, c’è equilibrio. Bisogna giocarsela fino alla fine. Foggia ultimo? Mi spiace, è pur sempre la squadra della mia città natale. Il Bari attuale? E’ stata costruita una squadra importante, ci sono grossi margini di miglioramento. Si sta formando un gran gruppo, possiamo andare lontano. Il rendimento attuale? Andiamo in campo per vincere ogni partita, ma qualche volta servirebbe un pizzico di cattiveria in più, vedi quanto accaduto a La Spezia. Certe partite non vanno perse. La Pro Vercelli? Ha fatto 10 gol in due partite, ci aspetta un’altra battaglia”.

Cosa c’è di diverso in questo Galano rispetto al passato? “Forse sono maturato, col passare degli anni si cresce. Con le qualità che ho posso fare tanto. Sarà poi il campo a parlare per il resto. Io in doppia cifra? Posso farcela, ritengo di avere le qualità giuste per provarci ancora. Raicevic? Non l’ho sentito, ma so che sta bene li. Di sicuro aveva bisogno di giocare ed avere spazi”.






About Domenico Brandonisio 1294 Articoli

Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*