TGR PUGLIA – Basha: «La vittoria di ieri ci dà slancio. Fuori casa dobbiamo invertire la rotta. Sto per rientrare…»

Il centrocampista biancorosso ha analizzato su Rai 3 il momento dei galletti



Share
Migjen Basha
Migjen Basha

Non é potuto scendere in campo ieri contro il Pescara, ma certamente ha sofferto idealmente insieme ai propri compagni che, con determinazione, hanno fatto bottino pieno regalando ai tifosi baresi una serata emozionante. Migjen Basha è contento della prestazione della squadra e, intervenuto durante l’edizione delle 14 del telegiornale regionale pugliese su Rai 3, ha così commentato il momento dei galletti: «Stiamo facendo bene, ma possiamo fare di più, abbiamo perso dei punti per strada. Ora non serve piangersi addosso e la vittoria col Pescara ci dà uno slancio importante».

Quanto alla propria condizione fisica, il nazionale albanese si é detto fiducioso sul suo imminente recupero: «Mi sento abbastanza bene, ho ripreso a correre e sono prossimo a tornare in gruppo. A Novara sarò a disposizione del mister».

Nel prossimo turno, la compagine pugliese è chiamata a dare continuità ai tre risultati utili consecutivi e a sbloccarsi anche in trasferta. «Abbiamo col Novara una partita difficilissima – ha chiosato il numero 8 del Bari – perché fuori casa abbiamo commesso troppi errori, che non ci potevamo permettere. Dobbiamo cercare di invertire la rotta. Se vogliamo fare un campionato importante è necessario vincere anche in trasferta. Soltanto dopo questa partita penseremo al derby con il Foggia, al momento dobbiamo concentrarci su questa gara».

In chiusura il calciatore svizzero naturalizzato albanese ha edpresso un parere su Fabio Grosso: «Il mister è molto convincente nel modo in cui ci spiega i movimenti e il nostro modo di giocare. La squadra riesce a seguirlo senza problemi, ci piace il suo calcio».








About Redazione barinelpallone 1305 Articoli

La redazione di barinelpallone cerca ogni giorno di raccontare al meglio, con passione e professionalità, le vicende calcistiche di Bari e provincia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*