Galano, un 2017 da bomber: 34 presenze e 22 gol. E’ il terzo goleador del Bari in B

Delle 45 marcature totali, quasi la metà sono state realizzate quest'anno. E ci sono ancora altre due gare per migliorarsi...


Share

Un anno solare così non avrebbe potuto immaginarlo neppure lui. La metamorfosi di Cristian Galano nella sua seconda parentesi col Bari è semplicemente eccezionale: considerando tutte le competizioni ufficiali, l’esterno foggiano ha collezionato 34 presenze e 22 gol. Numeri da bomber navigato e più consoni ad un centravanti.

IL RITORNO – “Vuoi tornare a Bari?”. Da questa domanda nasce il bis coi galletti. E’ il 31 gennaio scorso: il Bari, guidato da Colantuono, cerca rinforzi importanti sul mercato per tentare una rimonta corposa verso i quartieri alti della Serie B. Deludenti si erano rivelati l’ingaggio di Stellone ed il bottino raccolto nel girone d’andata (29 punti). L’esterno – cercato anche da Parma e Carpi – risponde positivamente. Il richiamo della sua ‘casa calcistica’, nonostante l’addio nell’estate 2015 tra le polemiche, è più forte di tutto. Via da Vicenza, dunque, dopo un anno e mezzo poco esaltante: 54 presenze ed 8 gol (e durante lo scorso anno il rapporto era di 17/1).

LA RISCOSSA – Lecito avere qualche dubbio sull’opportunità del suo (ri)acquisto difronte a questi numeri. Lui, però, smentisce tutti con i fatti. Si parte subito col gol dell’ex nella sfida del ‘San Nicola’ contro il Vicenza e indimenticabile è la sera del ‘Vigorito’: Benevento spazzato via anche grazie ad una sua doppietta (3-4). Da quell’exploit i galletti si eclissano, lui no. In 19 presenze mette a segno 7 gol. Per intenderci è lo stesso bottino raccolto da Improta nel campionato ora in corso. Il nostro classe 1991 non si era mai espresso così bene in un simile lasso di tempo.

BRILLA DI LUCE PROPRIA –
Il meglio doveva ancora venire. E sta venendo: tra Serie B e Coppa Italia 2017/18, Galano sin ora ha collezionato 15 presenze e messo a segno 15 reti. Numeri più comuni ad un centravanti, di sicuro non ad un esterno. Prima di questa stagione non era mai stato in grado di segnare più di 13 reti: accadde solo nel 2013/14, anno della famosa cavalcata post-fallimento. Per molti di quella rosa quei pazzi mesi da marzo a giugno 2014 costituiscono tutt’ora il punto più alto delle loro carriere. Non è cosi per il Robben del Tavoliere. E lui quando segna non è mai banale.

2017 DA TOP PLAYER –
 Ma non è tutto: grazie alla doppietta siglata sabato scorso contro il Perugia, Galano è diventato anche il terzo miglior cannoniere dei galletti in Serie B (42 reti). Meglio di lui hanno fatto soltanto Caputo (46) e Spinesi (43). E delle 45 marcature totali – considerando la Coppa Italia – appena 23 sono quelle realizzate dal 2009 (anno dell’esordio in cadetteria) al 2015.

TESTA A TESTA CON CAPUTO? – Galano è adesso il vice-capocannoniere di questa Serie B. Con 13 gol in 14 gare ha davanti a sé soltanto Francesco Caputo, suo ex compagno di squadra ora in forza all’Empoli (14 reti).






About Domenico Brandonisio 1746 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*