SERIE D – Dopo 10 vittorie consecutive, la Team Altamura perde al “D’Angelo” contro il Nardò e non è più prima. Contestata la direzione arbitrale…

I biancorossi si vedono annullare due gol e non assegnare un rigore apparso piuttosto netto


Share
L'esultanza dei salentini dopo il gol dell'1-0 firmato da Prinari
L’esultanza dei salentini dopo il gol dell’1-0 firmato da Prinari

Proprio sul traguardo della fine del girone d’andata, la Team Altamura si ferma contro un coriaceo Nardò che espugna il “Tonino D’Angelo” negando ai biancorossi di continuare la formidabile striscia di vittorie e laurearsi campioni d’inverno. Nonostante la bravura dei granata, sul risultato finale pesano diverse quanto meno dubbie decisioni arbitrali che hanno probabilmente incanalato la gara su dei binari certamente poco favorevoli ai padroni di casa.

PRIMO TEMPO
Il primo pericolo è creato da un tentativo di rovesciata di Simone D’Anna a due passi da Mirarco che lo anticipa con una tempestiva uscita. Rispondono i salentini con Cavaliere che sfugge a Palermo in velocità sul suggerimento in profondità di A.Palmisano e si presenta a tu per tu con Morelli, ma lo grazia calciando di destro al lato. Dopo un impreciso tentativo dal limite di Di Senso, i murgiani architettano una pregevole punizione che porta Dibenedetto davanti al portiere ospite: il capitano la mette dentro, ma la sua posizione è giudicata irregolare e il suo gol non è convalidato dal sig. Monaco di Termoli. Le proteste degli altamurani diventano più insistenti quando Casiello supera Mangione sulla fascia sinistra, entra in area e subisce un’evidente trattenuta che però il direttore di gara giudica regolare.

SECONDO TEMPO
Nella ripresa la Team va vicina al vantaggio con Notaristefano che, su assist di Santaniello, costringe l’estremo difensore del Nardò ad una parata difficile in angolo. La formazione di Ciro Ginestra insiste e un colpo di testa a campanile di Aliperta mette in difficoltà la retroguardia salentina. Cassano lascia rimbalzare pericolosamente la sfera in area e sulla stessa si avventa Dibenedetto che tenta la rovesciata a due passi da Mirarco: Cassano anticipa tutti di testa, ma insacca nella propria porta, ma secondo l’arbitro è tutto da annullare per una presunta iniziale posizione di offside del capitano dei leoni segnalata dal guardalinee. A nulla valgono le reiterate proteste e, dopo una punizione insidiosa di Disenso, al 13′ arriva la doccia fredda. Prinari supera Palermo e dal limite lascia partire un preciso destro a giro che si insacca proprio nel sette. E’ veemente la reazione dell’Altamura che sfiora la traversa con il nuovo entrato Presicce che poco dopo mette al centro un pallone invitante che però nè Figliolia, nè Santaniello riescono a correggere in rete grazie alle prodezze d’istinto di Mirarco. Il portiere leccese si ripete ancora su Dibenedetto e Aliperta prima che Agodirin chiuda i conti a due minuti dal termine partendo in contropiede da centrocampo in perfetta solitudine e infilando Morelli con un preciso rasoterra. E’ la fine dei giochi anche se Palmisano potrebbe addirittura fare tris ancora in contropiede colpendo in pieno il palo. La Team Altamura deve per il momento rinunciare ai sogni di gloria e abdicare a favore del Potenza, ma nel nuovo anno ci sarà bisogno di dimenticare questa cocente delusione e ripartire con lo stesso vigore mostrato negli ultimi mesi di quest’anno.

Tabellino
TEAM ALTAMURA-NARDÒ 0-2
TEAM ALTAMURA: Morelli, Montemurro, Dibenedetto, Disenso, Aliperta, Santaniello, D’Anna (dal 12′ st Presicce), Notaristefano (dal 22′ st Dascoli), Palermo (dal 35′ st Lopez), Caldore, Casiello. A disposizione: Petruzzelli, Polimuro, Gambuzza, Figliolia, Lucchese, Marino. Allenatore: C. Ginestra.
NARDÒ: Mirarco, Scipioni, Caporale, Bertacchi (dal 35′ st Gigante), Cassano, Mangione, A. Palmisano, G. Palmisano, Cavaliere (dal 41′ st Bolognese), Prinari (dal 17′ st Versienti), Agodirin. A disposizione: Selva, Caporotundo, Trinchera, Greco, Mignone, Barba. Allenatore: R. Taurino.
ARBITRO: sig. G.Monaco della sez. di Termoli.
RETI: al 13′ st Prinari (N), al 43′ st Agodirin (N).
AMMONITI: Aliperta e Dibenedetto (TA); A. Palmisano, Cassano, Prinari, Mangione e Bertacchi (N).
NOTE: spettatori: 600 circa. Recuperi: 1’ pt e 4’ st.






About Redazione barinelpallone 2186 Articoli
La redazione di barinelpallone cerca ogni giorno di raccontare al meglio, con passione e professionalità, le vicende calcistiche di Bari e provincia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*