Rep – Caputo: “Galano ha doti non comuni, non mi sorprende che segni con costanza”

L'ex Caputo si è espresso sul suo collega Galano



Share

L’ex capitano del Bari Ciccio Caputo, ora in forza all’Empoli, in una intervista rilasciata ai colleghi de la ‘Repubblica ha parlato del Bari ed in particolare di Cristian Galano.

I due sono stati compagni di squadra dal 2011 al 2014, poi entrambi hanno lasciato la Puglia. In seguito solo il bomber foggiano è tornato in riva all’Adriatico, dopo l’esperienza col Vicenza, ma così non è stato per l’attuale capocannoniere della B, che ha vestito anche la maglia dell’Entella.

Curioso notare come entrambi, seppur in due momenti diversi e in modi diversi, hanno esordito nella stagione 2008-09 con la maglia del Bari. Se per l’altamurano quel torneo rappresentò la consacrazione, visti anche i 10 goal messi a segno e una maglia da titolare in squadra, un giovane Galano, con la A ormai in tasca per i galletti esordì alle battute finali del campionato in quel di Salerno.

Non mi sorprendesi legge sull’edizione odierna de ‘La Repubblica’ che Galano stia segnando così tanto. Tecnicamente non è il classico goleador, ma per via delle sue doti tecniche fuori dal comune e grazie al suo sinistro può segnare da dove vuole. Ho avuto la fortuna di giocarci assieme a lungo, e posso constatare come Cristian sia una pedina molto importante per l’economia di una squadra“.






About Andrea Giotta 461 Articoli
Collaboratore e Pubblicista dal settembre 2017. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*