Fc Bari 1908, Kozak: “Mi serviva giocare dal primo minuto. Un mio impiego da titolare a Cesena? Bisognerebbe…”

Le parole del centravanti ceco dopo la vittoria contro la Fidelis Andria


Share

ANDRIA (BT) – Autore di una doppietta e una buona prestazione contro l’Andria, al termine della sfida del “Degli Ulivi” ha parlato ai microfoni dei giornalisti l’attaccante del Bari Libor Kozak.

Analizzando la gara e in particolare la sua prestazione personale, queste le parole del classe ’89:”Per me – ha esordito la punta ceca – oggi era importante tornare a giocare dal primo minuto dopo tanti infortuni. Sto facendo il massimo per rientrare al top della forma, sono contento di aver dato una mano alla squadra che sta facendo un ottimo lavoro. Aver ritrovato il feeling con la rete è sempre importante per un attaccante, però archiviato questo test bisogna già pensare al Cesena e al campionato”.

Riguardo alla sua forma fisica ha detto: “È da un po’ di tempo che ho riacquistato la giusta condizione atletica, ogni partita va sempre meglio. Personalmente cerco di fare il massimo per essere in campo e riprendere a giocare con costanza”.

Su un suo eventuale impiego da titolare a Cesena si è così espresso: “Questo – ha ammesso ridendo – bisognerebbe chiederlo al mister, io devo convincere il mister che ho ritrovato la forma e posso essere utile alla causa biancorossa”.

Concludendo l’intervista l’ex Aston Villa ha fatto il punto sul calciomercato biancorosso, spendendo anche due parole su quello che si aspetta dopo il giro di boa del campionato: “Di nostro – ha affermato Kozak – possiamo contare su una buona rosa, in più si sono aggiunti ragazzi nuovi, che oggi hanno fatto una buona prestazione. Dovremo tutti impegnarci per disputare un girone di ritorno al meno uguale a quello di andata, e cercare di fare bene anche in trasferta così come in casa dove il supporto dei nostri tifosi è eccezionale”.

 

 






About Andrea Giotta 1013 Articoli
Collaboratore e Pubblicista dal settembre 2017. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*