Giancaspro: “Sullo stadio vorremmo una soluzione rapida. Mercato? Memushaj possibile, gli attaccanti restano”

Cosi il presidente dei galletti a margine dell'evento celebrativo per i 110 anni del Bari


Share

BARI – Centodieci anni e non sentirli. Con la scoperta della targa di fondazione del Bari ci si prepara al compleanno del club con un giorno d’anticipo. E Cosmo Antonio Giancaspro, presidente dei biancorossi, lavora per un futuro roseo: “Il Bari invecchia bene – dice – come il buon vino. Cerchiamo di rendere onore alla nostra storia. Quello di oggi è un giorno importante, mi pare giusto dare con questa targa la giusta rilevanza a questo evento. Bello essere il presidente dei 110 anni del club. D’ora in poi cercheremo di creare un solco e di regalare soddisfazioni alla città, con buoni risultati sportivi e non solo”.

Chiara l’importanza della questione stadio ‘San Nicola’: “Stiamo lavorando alacremente. Un’opera del genere necessita di tutte le attenzioni ad ogni livello. Lanciai quest’idea in maniera artigianale. Secondo me il piano iniziale era fattibile, ma tutto deve essere valutato sempre dagli organi competenti. Tutto va fatto secondo i crismi richiesti. Oggi credo che ci sia tutto per discuterne nelle sedi opportune. Vogliamo andare avanti speditamente. Abbattimento? Tutto è ipotizzabile, l’importante è cercare una soluzione rapida. Il nostro intento è quello di mettere in piedi un processo importante”.

Sul mercato e sui prossimi impegni di campionato aggiunge: “Galano? Non voglio ritornare su questo argomento. A livello d’attacco siamo a posto, non immagino di fare investimenti o cessioni. Credo il Bari vanti uno dei migliori reparti offensivi di B, ora sta a Grosso trovare le soluzioni di gioco giuste. Memushaj? Ne stiamo parlando, ci sono buone probabilità sulla fattibilità dell’operazione. Tuttavia, il mercato entrerà nel vivo negli ultimi giorni. Dare fastidio nelle posizioni di vertice? Più che dare fastidio noi potrebbero farlo gli altri (ride, ndr). Davanti a noi ci sono squadre più attrezzare e con maggior polvere da sparo sul piano degli investimenti. Abbiamo assestato la difesa e qualificata con profili di alto rango, anche di A. Floro Flores? E’ in splendida forma, il rendimento complessivo dipende anche da tutti gli altri. Le certezze da cui ripartire ci sono, non dovremo mai mollare”.

Confermate, infine, le indiscrezioni sul possibile aumento di capitale: “Sicuramente ci sarà, potremmo farla nei prossimi mesi. Alla luce del piano finanziario sarà importante”.






About Domenico Brandonisio 2214 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*