Cesena, Suagher: «Mi dispiace da morire per l’autogol! Il pari ci sta un po’ stretto…»

Le parole dell''ex difensore biancorosso al termine di Cesena-Bari


Share
Emanuele Suagher
Emanuele Suagher

Emanuele Suagher è approdato a Cesena da circa dieci giorni e ieri ha fatto il suo esordio con la maglia bianconera affrontando una sua ex squadra, quel Bari che nella seconda parte della scorsa stagione è stata la sua casa. Quella contro i pugliesi, però, non è stata per lui una serata da incorniciare essendosi distinto in negativo in occasione del pareggio avversario. Al 5′ della ripresa, su cross dalla destra di Sabelli, il 25enne lombardo ha infatti depositato di testa il pallone nella propria rete firmando uno sfortunato autogol che ha permesso alla formazione di mister Grosso di pervenire al pareggio e rimediare al gol in apertura di Laribi.

Nel post gara il difensore bergamasco ha così commentato l’episodio: «Mi dispiace da morire. Credevo che Gennaro riuscisse a prendere il pallone di testa, purtroppo l’ho visto all’ultimo e istintivamente ho provato a far di tutto per non farla passare, sono stato sfortunato».

Quanto al risultato, il numero 13 dei romagnoli ha qualcosa da recriminare. «Probabilmente il pari ci sta un po’ stretto – si legge sul sito ufficiale della società bianconera – traversa a parte non abbiamo concesso grandi occasioni mentre in un paio di circostanze siamo andati ad un passo dal vantaggio».

Suagher, che l’anno scorso ha collezionando solo 6 presenze con i galletti, si sente comunque già parte integrante del gruppo di Castori: «Mi sono inserito subito molto bene perché ho la fortuna di aver già lavorato con il Mister, i compagni sono tutte persone fantastiche e per me è stato davvero semplice».

 






About Redazione barinelpallone 1821 Articoli
La redazione di barinelpallone cerca ogni giorno di raccontare al meglio, con passione e professionalità, le vicende calcistiche di Bari e provincia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*