Le pagelle di Venezia-Bari: Sabelli vivace, Oikonomou disastroso

Diamo un voto ai giocatori biancorossi dopo l'ennesima sconfitta maturata stavolta a Venezia


Share

Non è stato solo un episodio l’umiliante tracollo contro l’Empoli. Il black out si è ripetuto anche a Venezia ed adesso tanti si chiedono che cosa succederà sabato contro il Frosinone.

Erano anni che non si verificava una situazione del genere e non è accettabile che questa situazione drammatica vada avanti.

La Società non può sottovalutare la gravità della crisi attuale e deve assolutamente intervenire. I tifosi non meritano queste delusioni.

MICAI
6semaforo_verde
  Il portiere è stato il solo, insieme a Sabelli, a meritare la sufficienza. Attaccanti e centrocampisti del Venezia sono arrivati ripetutamente al tiro in completa libertà. L’estremo difensore ha compiuto un paio di prodezze, limitando il passivo. SENZA COLPE
SABELLI
6semaforo_verde
  E’ stato l’unico a non lesinare impegno e volontà. Ha corso su e giù sulla sua fascia, cercando di difendere sulle ripartenze degli avversari e di trascinare il pallone in avanti, considerata l’incapacità dei centrocampisti di giocare palloni decenti. Ha il merito del gol. VIVACE
DIAKITÈ
4,5semaforo_rosso
  Il difensore centrale è apparso di una lentezza esasperante nei riflessi. Gli attaccanti veneti hanno goduto di grande libertà, sfruttando i tanti errori negli appoggi. AGGHIACCIANTE
OIKONOMOU
4semaforo_rosso
  Una delusione grandissima. Ha bissato la disastrosa prestazione con l’Empoli, sbagliando regolarmente la marcatura su Litteri. Si è fatto sempre anticipare. DISASTROSO
D’ELIA
5semaforo_rosso
  Il difensore ha dovuto rinuciare alle sue caratteristiche di difensore fluidificante per coprire la fascia dalle proiezioni del centrocampista esterno veneto Bruscagin. Ha pure sofferto. POCA SOSTANZA
TELLO
5semaforo_rosso
  Nei primi minuti della gara è stato l’unico centrocampista a muoversi con buona volontà e impegno, trascinando il pallone nel tentativo di entrare nell’area avversaria. E’ durato poco e Grosso ha preferito sostituirlo. POCO LUCIDO
BRIENZA
5semaforo_rosso
  E’ entrato dopo il riposo, con la segreta speranza di ribaltare i valori espressi in campo nei primi 45 minuti. Tutto inutile, Il Venezia ha ripiegato con ordine e i biancorossi non hanno trovato spazi. SENZA BENZINA
PETRICCIONE
5semaforo_rosso
  Un centrale di centrocampo non si inventa. Grosso ha sperimentato il ragazzo nel ruolo di uomo d’ordine, ma senza successo. La manovra barese a metà campo è tutta improntata all’improvvisazione e per gli avversari è una passeggiata. FUORI RUOLO
HENDERSON
S.V.semaforo_giallo
  Il nuovo arrivato è stato subito promosso titolare da Grosso, ma è un’altra carta perdente per il tecnico biancorosso. Lo scozzese appare ancora acerbo e, logicamente, non ha ancora trovato l’intesa con i compagni. A VUOTO SPESSO
BUSELLATO
5semaforo_rosso
  Non gli si può chiedere di impostare la manovra: ha giocato all’inizio fisso su Falzarano, nel vano tentativo di frenare l’irruenza del giocatore che già a Bari aveva favorevolmente impressionato. Non ce l’ha fatta. IN SOFFERENZA
GALANO
4,5semaforo_rosso
  Evidentemente le polemiche degli ultimi giorni hanno lasciato il segno. Il cannoniere della squadra ha perso lo smalto della prima parte del campionato e non riesce più a trovare la via del gol. La squadra ne risente perché non ha l’alternativa di un attaccante centrale efficace. SPENTO
FLORO FLORES
4semaforo_rosso
  Il napoletano è lento, non scatta sui rari lanci in profondità che gli fanno i compagni, non salta l’uomo e a volte non riesce neppure a controllare il pallone.Si è visto solo su punizione. Occorre trovare subito un valido sostituto. UN FANTASMA
IMPROTA
5semaforo_rosso
  Più tempo passa e più cresce la differenza con il ricordo del giocatore delle prime settimane. Il napoletano non riesce più a farsi valere in zona gol e non trova più l’intesa con i compagni. Ha rischiato di provocare un rigore. POCHE ATTENUANTI
KOZAK
4,5semaforo_rosso
  Grosso lo ha buttato nella mischia a metà ripresa ma nessuno si è accorto che il Bari era in superiorità numerica. IMBARAZZANTE
Allenatore: GROSSO
4,5semaforo_rosso
  Non si possono prendere 3 gol in 36 minuti Da una formazione che ne veva realizzati solo 9 nelle precedenti 11 gare interne. I difensori sono fermi e distratti, i centroc ampisti non contrastano gli avversari e lasciano via libera, gli attaccanti trovano un’enorme difficoltà a tirare in porta. Che accade? SQUADRA SENZA EQUILIBRIO
Arbitro: Sig. CHIFFI
6semaforo_verde
  L’arbitro padovano ha diretto con polso una gara che è andata via tranquilla nella prima mezz’ora, nel corso della quale il Bari ha subìto passivamente l’intraprendenza dei padroni di casa. Quando si è concretizzato il pesante 0-3, è calato in campo un certo nervosismo che ha costretto il direttore di gara a estrarre ben 6 cartellini gialli e ad espellere anche l’allenatore Inzaghi. DIREZIONE AUTORITARIA






About Peppino Accettura 203 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*