Galano: “Il nostro campionato non è finito, possiamo fare di più. Pressioni? Facciamo il lavoro più bello del mondo”

Le parole dell'esterno foggiano in conferenza stampa




BARI – Torna a parlare in conferenza stampa Cristian Galano. L’esterno foggiano, dopo la batosta rimediata al ‘Penzo’ contro il Venezia, analizza il momento attuale della squadra: “Sicuramente è un momento un po’ difficile, ma il gruppo è unito e compatto. Ora più che mai il mio supporto è importante per questa squadra. Usciremo fuori da questo periodaccio tutti insieme. I gol? Semplicemente il nostro è un gioco di squadra, sono stato frainteso quando avevo detto che non toccava sempre a me segnare. Ci sono anche altri attaccanti è vero, ma non c’era malignità in quelle parole. Dopo Perugia, dove c’è stata la mia ultima rete, ho giocato anche altre partite. Il bottino ottenuto ad oggi non l’ho mai raccolto nell’arco della mia carriera, tuttavia voglio continuare a migliorarmi”.

L’esterno allontana le paure della passata stagione: “Il Bari è una squadra importante, deve pensare solo al campo. Revival passata stagione? Non penso. Il campionato non è finito a Venezia, possiamo fare ancora tanti punti e siamo forti. Sicuramente le ultime due partite sono da cancellare, non abbiamo dato quel che potevamo dare. Figuracce così sono inammissibili. Non dobbiamo farci influenzare. Playoff? Fino a poco tempo fa eravamo primi in classifica, poi siamo scesi. Capita a tutti, in A anche all’Inter. Solo compatti se ne esce fuori. Sabato, intanto, affronteremo il Frosinone, che è una squadra fortissima. Con la rosa a disposizione si può e si deve fare qualcosa in più. Non siamo inferiori a nessuno”.

Inutile dare la colpa alle pressioni dell’ambiente: “Non esiste, il mercato non c’entra. Noi facciamo il lavoro più bello del mondo. Ora siamo più fragili, certamente. Ma il resto sono sciocchezze. Basta tornare a fare un gol per far scattare la scintilla. In allenamento questa settimana stiamo lavorando bene a livello tattico e di intensità. Stiamo provando delle soluzioni, vedremo come andrà”.

Parole chiare sui rumors legati al rinnovo di contratto: “Non ho problemi di contratto, anche queste sono cavolate. Ci sarà il tempo giusto per approfondire questo discorso”.

Cosa manca a questa piazza, infine, per fare il salto di qualità? “E’ da tempo che sono qua, sono anni che si cerca il salto di qualità e di salire in A, senza successo. Vorrei riuscirci con questa maglia, spero di farcela. Tutti, ma proprio tutti, dobbiamo sforzarci di dare qualcosa in più. Spero che i tifosi continuino a darci l’appoggio che ci hanno sempre dato”.





About Domenico Brandonisio 2279 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*