ZONA PLAYOFF – Parma bloccato in casa dal Perugia e il Novara sbanca il ‘Tombolato’. Bari quarto…

Le dirette concorrenti ai playoff falliscono i rispettivi match e, dunque, vittoria contro il Frosinone che vale doppio per i galletti


Share

Il campionato cadetto si conferma difficile e pieno di sorprese. Nei posticipi della 25a giornata, infatti, sia il Parma che il Cittadella non sono riuscite ad ottenere i tre punti. Ne approfitta, dunque, il Bari che, grazie alla vittoria ottenuta ieri al ‘San Nicola’ contro il Frosinone, scavalca gli emiliani e raggiunge al quarto posto proprio i veneti sconfitti dal Novara, a quota 38 punti.

PARMA-PERUGIA 1-1 – Il Parma impatta 1-1 con il Perugia e dal ‘Tardini’ piovono solo fischi e applausi per l’ex di turno Cerri, autore del momentaneo vantaggio degli ospiti. La squadra di d’Aversa dopo un primo tempo di grande intensità, nel secondo tempo perde lucidità e lascia campo agli umbri, i quali trovano il gol del vantaggio al 60′: grandissimo assist di Mustacchio e Cerri di testa insacca gelando l’intero stadio. I padroni di casa subiscono il colpo e rischiano di subire il colpo del ko per un’uscita errata di Frattali, ma Buonaiuto colpisce a botta sicura sul palo facendo tirare un sospiro di sollievo a capitan Lucarelli e compagni. A questo punto il tecnico emiliano fa una serie di cambi per tentare di evitare la sconfitta. All’84’ episodio decisivo del match: Magnani atterra in area Da Cruz, calcio di rigore per il Parma e rete del pareggio realizzata da Ceravolo. Alla fine della partita da segnalare contestazione dei tifosi di casa che non riescono a digerire questo improvviso cambio di rotta della propria squadra.

CITTADELLA-NOVARA 1-3 – Al ‘Tombolato’ fa festa il Novara che, grazie ad una tripletta realizzata dall’ex biancorosso George Puscas e alla prima di Di Carlo, sconfigge il Cittadella e si allontana sensibilmente dalla zona playout. Male, malissimo per i padroni di casa che perdono per la terza volta di fila tra le mura amiche e sprecano l’occasione di rimanere al quarto posto in solitaria. La partita inizia subito in discesa per i veneti che subiscono gol alla prima occasione per gli ospiti: all’11’, infatti, Benedetti perde palla ed innesca il contropiede del Novara che, con Puscas, trafigge l’estremo difensore amaranto. La squadra di Venturato non ci sta e cambia immediatamente marcia, andando vicino al gol in diverse occasioni. Al 43′ arriva il meritato pareggio: Strizzolo, rimasto solo davanti al portiere, realizza l’1-1. Nel secondo tempo ci si aspetta un Cittadella più agguerrito, ma arriva il nuovo vantaggio dei piemontesi con ancora Puscas, autore di un colpo di testa decisivo al 55′. Questa volta la reazione dei padroni di casa non arriva e nei minuti di recupero arriva il gol del definitivo 1-3 siglato ancora dal calciatore rumeno che realizza così una meravigliosa tripletta. Il Bari ringrazia…






About Francesco Margiotta 558 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*