PRESENTAZIONE DI TERNANA-BARI: trasferta impegnativa per il Bari ospite di una Ternana da non sottovalutare

Galletti di scena a Terni, gara non dall'esito scontato


Share

Giocatori BariQuando una squadra posizionata nella zona alta della classifica incontra l’ultima della graduatoria, il pronostico è scontato, a senso unico. Ma il caso di Ternana (22 punti) e Bari (41 punti) si presenta decisamente diverso.  In settimana si è verificato il secondo cambio sulla panchina umbra e Ferruccio Mariani è tornato a guidare la Primavera, lasciando il posto all’esperto Gigi De Canio, il quale, nonostante il pochissimo tempo a disposizione, sicuramente riuscirà a dare una nuova impronta alla formazione rossoverde.

Il passaggio di proprietà dalla famiglia Longarini al fondatore dell’Ateneo Nicolò Cusano , Stefano Bandecchi, aveva segnato l’inizio di una nuova era per gli umbri, partiti con molte ambizioni. La panchina fu affidata a Sandro Pochesci, con un passato  di grande spessore nella Lazio, che aveva privilegiato alcune scelte importanti, tra cui la volontà di schierare una formazione composta esclusivamente da giocatori italiani, fatta eccezione per la “bandiera” Valjent,  slovacco rossoverde da sempre.

Pochesci è stato sostituito dopo un ciclo di 23 partite, a conclusione del quale la Ternana si è trovata in terz’ultima posizione in classifica, davanti solo a Pro Vercelli e Ascoli, con un rendimento disastroso, 0,96 punti a partita. I nuovi arrivi di Piovaccari, rientrato dalla Cina, Signori, dal Venezia, Statella dal Cosenza e Rigione dal Cesena non hanno sortito alcun effetto positivo. Neppure l’affidamento della guida tecnica a Mariani, promosso dalla squadra Primavera, ha cambiato le cose Anzi, la situazione è precipitata: 3 sconfitte in altrettante partite hanno fatto sprofondare gli umbri in ultima posizione, lontana ben 6 punti dalla zona play-out.

Sul tecnico materano De Canio sono puntate ora tutte le speranze di evitare un clamoroso fallimento   di obiettivi: sul terreno del “Libero Liberati” (capienza 14.995 posti), il Bari si troverà di fronte una formazione alla disperata ricerca della salvezza.  

La squadra di Grosso , da parte sua, è chiamata a fornire una chiara risposta sull’inversione di tendenza mostrata nelle ultime due gare, grazie ai successi su Frosinone e Cremonese, due avversari diretti nella corsa alla promozione, obiettivo dichiarato della società biancorossa.

Restano da giocare ormai solo 16 partite e non è più tempo di commettere passi falsi. La Ternana va affrontata con prudenza, non va sottovalutata, ma è fuori discussione che i biancorossi non possono mancare all’appuntamento con i 3 punti. .

La Ternana ha la difesa più “bucata” della serie B con 50 gol subìti, praticamente  in media 2 reti a partita (precisamente 1,92) ma finora ha segnato  davvero tanto, 39 centri, addirittura 2 in più dei biancorossi. Capocannoniere dei rossoverdi è Montalto, ormai 30enne, alla sua migliore stagione in B, autore di 14 gol, con 2 rigori trasformati.  Particolare curioso: alla 20^ giornata contro la Pro Vercelli ha segnato 4 reti in 90 minuti! Segue poi Tremolada, trequartista, con 7 gol all’attivo. Nettamente staccati vengono quindi in 4, l’ex biancorosso Albadoro, Angiulli, lo slovacco Valjent e il gallipolino Carretta, tutti con 3 reti. Infine,  hanno realizzato 1 gol a testa Finotto, Gasparetto, Signorini, Varone e Signori, arrivato a gennaio dal Venezia. Una sola l’autorete a favore, di Bernardini della Salernitana.

I precedenti del Bari a Terni sono abbastanza recenti: il primo confronto risale al 29 settembre 1968 e si chiuse in pareggio. Il primo successo biancorosso è avvenuto dopo 37 anni, a marzo del 2005. Il bilancio complessivo è di 19 partite, di cui 2 vittorie baresi, 8 pareggi e 9 successi umbri, 14 reti segnate e 27 subìte. Tutte le gare sono state disputate in serie B, tranne una, il 20 maggio 1984, in C e finì in parità (2-2). L’ultima vittoria biancorossa (3-1), la seconda della storia, risale a poco meno di 4 anni fa, a maggio del 2014; poi solo un pareggio, nel campionato scorso, e 2 sconfitte.

La gara sarà diretta dal signor Livio Marinelli, appena 33enne, uno degli arbitri più giovani della CAN (Commissione Arbitri Nazionale) di serie B. E’ iscritto alla sezione di Tivoli, è sottufficiale dell’esercito ed è alla seconda stagione tra i cadetti. Ha esordito in B il 27 agosto 2016 arbitrando proprio Bari-Cittadella 1-2. Il rapporto con la squadra biancorossa non è dei più felici perché anche la seconda direzione di gara, Bari-Venezia del settembre scorso, si è conclusa con un’altra sconfitta. Per la Ternana, invece, è un altro discorso: 2 gare dirette nel campionato passato, entrambe in casa, chiuse con un pareggio (1-1 con lo Spezia) e 1 vittoria (5-1 sulla Pro Vercelli). Il suo bilancio complessivo è di 25 partite dirette, di cui solo 6 sono finite con le vittorie delle squadre di casa, 10 sono stati i pareggi e ben 9 i successi esterni, con 121 ammonizioni, 9 espulsioni e 6 rigori concessi.

L’incontro sarà trasmesso  solo da Sky Sport sul canale Sky Calcio 8  HD (n. 258). Un’altra possibilità di visualizzazione sarà fornita anche agli abbonati al pacchetto Sky Calcio “diretta streaming” tramite l’applicazione Sky Go, disponibile per pc, tablet e smartphone. Fischio d’inizio alle ore 15 allo  Stadio “Libero Liberati” di Terni.






About Peppino Accettura 162 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*