Mujesan a ‘Il Calcio che ci piace’: “Biancorossi nel cuore. Pronostico per Avellino-Bari? Direi i galletti…”

Il doppio ex di Avellino e Bari intervistato telefonicamente su Radio Manbassa


Share
Lucio Mujesan ai tempi del Bari

Ieri sera durante la trasmissione radiofonica ‘Il Calcio che ci Piace’ andata in onda, come ogni mercoledì, su Radio Manbassa è intervenuto telefonicamente l’ex attaccante del Bari ed Avellino degli anni ’60, Lucio Mujesan: “I miei ricordi sono, per quanto riguarda la mia permanenza a Bari, bellissimi nel primo anno. Poi quando sono ritornato un pò meno, anche per le condizioni in cui ero dopo un infortunio. “

Sulla partita in programma domenica prossima in Campania fra Avellino e Bari, l’ex giocatore indica i galletti come favoriti: “Il ‘Partenio’ è sempre un campo difficile dove giocare. Una partita complicata, da affrontare con la massima concentrazione e voglia. Ho visto che il Bari sta andando alla grande, ho seguito la vittoria in televisione contro la Ternana. Se dovessi fare un pronostico direi Bari, sono rimasto molto legato a questa società dove mi sono trovato bene, ho ricordi bellissimi e ho conosciuto gente eccezionale con cui mi sento tuttora.”

Mujesan, infine, indica il Bari come la società a cui è rimasto più legato: “La maglia biancorossa è quella che mi è rimasta più nel cuore. Sono arrivato dall’Avellino, e ho vinto un campionato di serie C con il Bari. Per un paio di punti, mi sembra non andammo in serie A direttamente l’anno dopo e poi passai al Bologna.” 

LA CARRIERA A BARI – Con la maglia dei galletti, l’ex centravanti, dal 1966 al 1968 ha segnato 39 gol in 71 presenze fra serie C e serie B prima di passare al Bologna. Poi, nella stagione 1971-1972, tornò in Puglia dove in quindici presenze gonfiò la rete ben due volte.






About Francesco Margiotta 779 Articoli
Collaboratore e Giornalista Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*