Bari impacciato, Brienza lo salva: con lo Spezia è 1-1

Quinto risultato utile consecutivo per i galletti. Iniziale vantaggio ligure con Forte


Share

BARI – Un altro passettino in avanti per il Bari, anche se il fattore campo è stato clamorosamente ridimensionato. Solo 2 punti in altrettante partite contro Pro Vercelli e Spezia: oggi come sabato è stato provvidenziale l’ingresso di Brienza per evitare il materializzarsi di possibili sconfitte. Il numero 10 biancorosso, a dispetto dei suoi 38 anni, possiede freschezza e qualità. Grosso ringrazia e va avanti, con la consapevolezza che per avere la meglio sul Cittadella sabato serviranno ben altra prestazione e ben altro cinismo. Invariato, comunque, il distacco dalla nona posizione (+5). Buona tenuta del campo per la squadra allenata da Gallo: i playoff sono assolutamente alla portata.

FORMAZIONI
E’ sempre 4-3-3 per i biancorossi. Spunta in difesa la novità Balkovec (al posto di D’Elia), torna in attacco Improta e panchina per Anderson. A centrocampo Busellato rimpiazza Tello. Risponde lo Spezia col 4-3-1-2: novità Augello, Juande e Capelli dal 1′ al posto di Ceccaroni, Terzi e Marilungo.

PRIMO TEMPO

Avvio blando dei biancorossi ed è subito svantaggio: dopo 10 minuti sblocca il risultato Forte. L’attaccante spezzino legge bene un cross da sinistra di Mastinu e di testa batte Micai nel cuore dell’area di rigore. Il Bari prova a reagire col passare dei minuti ma la manovra a centrocampo è lenta e compassata. Segnali di risveglio al 28′: gran tiro a giro di Improta deviato in corner da Di Gennaro, poi tra il 32′ ed il 37′ l’estremo difensore ligure viene severamente impegnato da due tiri dalla distanza di Nené e Balkovec, difensore sloveno alla sua prima partita ufficiale in biancorosso. E’ poi la volta di Galano. L’esterno foggiano sfiora il pareggio al 42′ dagli sviluppi di un calcio di punizione. Tiro a giro e pallone che termina di poco alto sopra la traversa. I galletti, nonostante ciò, appaiono timidi ed impacciati, con lo Spezia che ha pochi problemi a gestire le insidie dei padroni di casa.

SECONDO TEMPO
Il Bari prova a reagire ancora, nei limiti delle sue possibilità. Ribattuto al 53′ un tiro al volo di Nené, che al 57′ si smarrisce nuovamente davanti a Di Gennaro. Dopo due tentativi di De Col (60′, tiro-cross) e Mastinu (63′, tiro da fuori), il Bari coglie il pareggio: calcio d’angolo di Balkovec battuto da destra e colpo vincente al volo ed in area di rigore di Brienza. Il numero 10 biancorosso era entrato al 57′ al posto di Busellato. Negli ultimi 15 minuti i galletti tentano il colpo del pareggio, senza successo. All’80’ Improta manca la sfera di pochissimo da un cross proprio di Brienza, all’85’ Kozak spedisce fuori di testa un cross invitante di Balkovec. Risposta spezzina all’88’ con Marilungo di testa, in pieno recupero non sortisce alcun effetto un’interessante iniziativa di Brienza.

Tabellino
Stadio ‘San Nicola’ – Bari
BARI-SPEZIA 1-1
BARI (4-3-3): Micai; Sabelli, Marrone, Diakité, Balkovec; Busellato (57′ Brienza), Basha, Henderson; Galano (70′ Kozak), Nené, Improta (88′ Cissé). A disposizione: De Lucia, Conti, D’Elia, Petriccione, Anderson, Cassani, Tello, Iocolano, Empereur. Allenatore: Grosso.
SPEZIA (4-3-1-2): Di Gennaro; De Col, Capelli, Giani, Augello; Pessina, Juande, Mora (68′ Lopez); Mastinu (74′ Terzi); Granoche, Forte (79′ Marilungo). A disposizione: Manfredidni, Lopez, Ceccaroni,Bolzoni, Gilardino, De Francesco, Terzi, Maggiore, Masi, Marilungo, Ammari. Allenatore:  Gallo.
ARBITRO: Fourneau della sezione di Roma
RETI: 10′ Forte (S), 71’Brienza (B).
AMMONITI: 41′ Capelli (S).
NOTE: recuperi 3’pt e 5’st.






About Domenico Brandonisio 2149 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*