LE PAGELLE DI BARI-SPEZIA: Brienza il top della serata, Marrone lento e impacciato

Diamo un voto ai giocatori biancorossi dopo il pareggio contro i liguri


Share

BARI – San Nicola è amante dei forestieri, ma lo Spezia, più che il Santo, deve ringraziare i giocatori biancorossi che hanno regalato ai liguti un punto che li lascia in corsa per i play-off. Anzi, se qualcuno può recriminare per il mancato successo è l’allenatore ligure Gallo che si é disperato quando nel finale Granoche e Marilungo hanno sciupato 2 palle gol.

Il Bari resta ancora nel gruppo dei 6 qualificati, ma incalzano sempre più Cremonese, Carpi e Spezia. Altri errori possono risultare fatali.

MICAI
6,5semaforo_verde
  E’ stato impegnato pochissimo dalle rare conclusioni degli avversari nello specchio della porta, ma è intervenuto con tempestività e sicuezza sui cross dalle fasce laterali. Sempre ben piazzato sui tiri sul fondo. RASSICURANTE
SABELLI
6semaforo_verde
  Ha spinto tanto sulla sua fascia, favorito dall’arretramento frequente di Mora e dalla spazio che gli si è liberato davanti. Nelle fasi concitate e nel finale della gara ha sbagliato la misura dei cross. TANTE SGROPPATE
DIAKITÈ
5semaforo_rosso
  Ha sostituito l’infortunato Gyomber ma la sua prestazione è stata insufficiente. Dov’era al 10′ del primo tempo sul colpo di testa di Forte e sui contropiede avversari, soprattutto nel finale quando Marilungo ha sbagliato il raddoppio? GRAVI AMNESIE
MARRONE
5semaforo_rosso
  Diakité, spesso fuori posizione, gli ha lasciato più volte l’onere di controllare prima Forte e poi Marilungo. L’ex juventino non è un difensore puro, è lento e poco aggressivo e il Bari ha rischiato grosso. LENTO E IMPACCIATO
BALKOVEC
6semaforo_verde
  Lo sloveno è il 30esimo giocatore schierato in questa stagione da Grosso. A volte un po’ lewnto nei riflessi e in difficoltà a spingersi in avanti scambiando il pallone con i compagni, è stato capace di spedire nell’area vversaria una gran quantità di cross dalla fascia. DA RIVEDERE
BUSELLATO
5,5semaforo_rosso
  Il solito “tappabuchi”. Corre tanto a centrocampo per puntellare il reparto, ma non chiedetegli di partecipare alla costruzione delle azioni biancorosse. Dopo pooco meno di un’ora ha ceduto il posto Brienza. GRINTOSO
BRIENZA
7semaforo_verde
  Grosso ha fatto ricorso a lui per raddrizzare una partita che pareva compromessa. Compirà 39 anni fra una settimana ma corre più veloce di tutti i compagni e “vede” il gioco come nessun altro. IL TOP DELLA SERATA
BASHA
5semaforo_rosso
  L’albanese non riesce a cambiare ritmo: E’ molto lento e scambia il pallone sempre con il compagno più vicino, rinunciando a tentare qualche “apertura” smarcante per gli attaccanti. Efficace solo nell’interdizione. PRODUCE POCO
HENDERSON
6semaforo_verde
  E’ diventato insostituibile perché da solo sostiene il centrocamnpo barese in fase di impostazione. Chiede la palla, suggerisce ai compagni, arriva sfiancato al 90′.Che succederà quando il naturale turn-over toccherà anche a lui? GRANDE PERSONALITA’
GALANO
5,5semaforo_rosso
  Tornato dopo pareccchie partite a giocare sulla destra, è apparso più a suo agio ma ha trovato pochi spazi, chiuso dal raddoppio di marcatura di Augello e Mora. FA POCO
KOZAK
5,5semaforo_rosso
  E’ entrato a metà ripresa come seconda punta centrale ma è riuscito ad intercettare di testa solo un paio di cross, senza rendersi pericoloso. NON GRAFFIA
NENÈ
5semaforo_rosso
  Non riesce a rendersi utile come nel girone andata, quando si proponeva ai compagni per aprire gli spazi. Viene spesso anticipato e perde troppi palloni. TROPPE PALLE PERSE
IMPROTA
6semaforo_verde
  Rientrato dopo qualche settimana di riposo, il napoletano è apparso rigenerato. Molto attivo sulla fascia, ha servito numerosi cross ai compagni ed ha anche cercato il gol accentrandosi in un paio di occasioni.. Eccessivamente falloso. GENEROSO
CISSE’
S.V.semaforo_giallo
  Grosso lo ha inutilmente inserito a un minuto dal termine regolamentare nel disperato tentativo di agguantare la vittoria.  
Allenatore: GROSSO
5,5semaforo_rosso
  Il riscatto invocato dopo la delusione contro il Pro Vercelli non è venuto. Il tecnico ha cambiato 5 elementi, ha fatto esordire il 30esimo giocatore (Balkovec), ha riportato Galano sulla destra, tutto inutile. I biancorossi corrono a ritmo ridotto, non riescono a costruire una manovra efficace a caua dell’assenza di un “regista” e la difesa ha ripreso a traballare. Che succede? SQUADRA LENTA E PREVEDIBILE
Arbitro: FOURNEAU
6,5semaforo_verde
  L’arbitro romano ha tenuto in pugno la gara, spegnendo sul nascere ogni accenno di zuffa, e battibecchi tra i giocatori, originati dal rilevante nervosismo presente in campo. AUTOREVOLE






About Peppino Accettura 127 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

3 Comments

  1. La partita non mi è dispiaciuta,tantissima grinta,pressing asfissiante,squadra spregiudicata con tre attaccanti nel finale da aver paura. Qualche punto negativo nelle prestazioni di Sabelli,Marrone,Busellato.Sabato potrebbero rimpiazzarli a destra da Anderson,al centro da Gyomber,e Tello Busellato.Mi raccomando sabato,partita tosta con il Cittadella che rende di più in trasferta quando ha gli spazi a disposizione,mentre il Bari potrebbe fare una partita con tanta attenzione in difesa,pressing asfissiante a centrocampo,pronti a pungere in contropiede,sarebbe micidiale far giocare di rimessa il Cittadella.Mi raccomando Mister!

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*