Brienza e Floro Flores, esperienza e qualità. Assi nella manica per questo Bari

L'attaccante napoletano non segnava dalla sfida dell'andata contro l'Ascoli. E Ciccio, come al solito, accende la squadra


Share

La chiave del pareggio di ieri è da ricercare nel doppio innesto effettuato nella ripresa da mister Grosso. L’ingresso in campo di Brienza e Floro Flores ha rivitalizzato il Bari: una buona notizia in vista di questo rush finale di campionato e che agevola quegli organici che possono disporre di una rosa ampia.

BRIENZA – Era stato bloccato da alcuni acciacchi fisici il numero 10 biancorosso. Ieri il ritorno in campo in grande stile. Su di lui abbiamo detto e scritto tanto, rischieremmo di ripeterci. Ma tant’è: i suoi ritmi per la B restano devastanti e proprio dai suoi piedi nasce la punizione del pareggio. Averlo a disposizione in questo finale di torneo può aiutare a togliersi soddisfazioni. Quest’arma letale era invece mancata a Colantuono nella passata stagione. Ora Grosso avrà il dovere di gestirla al meglio. A patto che anche gli altri ingranaggi della squadra non deludano.

FLORO FLORES – Ci si aspettava di più dal centravanti napoletano, che pure non è stato impiegato molto. Soprattutto nel girone di ritorno. Ieri, però, ha trovato la zuccata di testa del fuoriclasse: da Floro Flores numeri cosi bisogna aspettarsene. Non segnava dalla gara del girone d’andata contro l’Ascoli e soprattutto dopo aver sprecato l’inverosimile contro la Ternana. Un altro scontro diretto, giusto per intenderci. Assieme a Nené può essere l’uomo in più in questo finale di stagione: sta a lui ripetersi e soprattutto Grosso dovrà caricarlo delle giuste responsabilità. Piccola curiosità: nel derby dell’andata al ‘San Nicola’ lo speaker attribuì erroneamente a lui – che è stato solo assistman – la rete che invece era stata siglata da Galano. Magari questa volta lascerà il segno per davvero…






About Domenico Brandonisio 2077 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*