LE PAGELLE DI FOGGIA-BARI: Nenè grande temperamento, Tello impalpabile


Share

Appena 4 pareggi nelle 21 giornate di andata e ben 8 nelle 16 partite del ritorno: si spiega così la “frenata” del Bari che continua a scivolare in classifica.

Ora è settimo perché il Perugia deve ancora giocare e il Venezia è in vantaggio negli scontri diretti.

Dietro incalza il Cittadella e potrebbe avvicinarsi anche lo stesso Foggia. Settimana dopo settimana cambiano forzatamente gli obiettivi: niente più promozione diretta, niente più 3° o 4° posto, che accadrà ora?

MICAI
6,5semaforo_verde
  Solo una volta nella ripresa è stato chiamato in causa seriamente da Mazzeo e se l’è cavata da par suo. Per il resto solo uscite in presa alta o di piede fuori dell’area per rimediare alle incertezze dei colleghi della difesa. SENZA COLPA
SABELLI
6,5semaforo_verde
  Il suo rientro è stato positivo. Contrapposto a Kragl, il difensore biancorosso ha curato la fase difernsiva senza però trascurare le proiezioni in avanti, creando qualche grattacapo agli avversari. CRESCE ALLA DISTANZA
MARRONE
5,5semaforo_rosso
  Gli inserimenti in area da parte dei rossoneri con azioni di prima e molto veloci, lo hanno messo talvolta in crisi. E’ stato graziato dagli errori di Mazzeo e compagni. PRESTAZIONE OPACA
GYOMBER
5semaforo_rosso
  In netta difficoltà contro attaccanti veloci e pronti ad inserirsi continuamente nell’area di rigore barese. Nella foga di anticipare Nicastro davanti alla porta ha battuto un Micai non colpevole. VA IN BAMBOLA
BALKOVEC
5semaforo_rosso
  Non è riuscito a frenare l’impeto di Zambelli, veramente scatenato sulla sua fascia. Il rossonero ha scaricato tanti cross in area, compreso quello dell’autogol, e il difensore biancorosso è entrato in sofferenza. EVANESCENTE
TELLO
4,5semaforo_rosso
  Il colombiano sta attraversando una fase davvero involutiva. Ha corso per tutto il campo generando solo confusione e senza costruire nulla di positivo. Ha bisogno di riposo. IMPALPABILE
BASHA
6semaforo_verde
  E’ stato l’unico centrocampista ad opporsi validamente allo strapotere fisico e tecnico degli avversari. Fortunatamente nella roipresa il ritmo è calato e i pericoli per i biancorossi sono svaniti. SAGGIO
IOCOLANO
5,5semaforo_rosso
  Non ha avuto la possibilità di evidenziare le sue caratteristiche offensive perché costretto a inseguire i centrocampisti rossoneri. Tanti gli errori commessi nei disimpegni. PIANO PIANO EVAPORA
BUSELLATO
5,5semaforo_rosso
  Grosso lo inserito al posto di Iocolano quando mancava meno di un quarto d’ora alla fine per rinforzare la fase di contenimento, ma il Foggia aveva già mostrato l’intenzione di accontentarsi del risultato di parità. POCO DINAMICO
GALANO
5,5semaforo_rosso
  Neppure l’aria di casa lo ha riportato a un rendimento accettabile. Comunque ha provato più volte a tirare anche se non ha mai centrato lo specchio della porta. NON GRAFFIA
CISSE’
S.V.semaforo_giallo
  Il solito cambio in zona Cesarini per l’attaccante che non ha avuto neppure il tempo per riscaldarsi prima del triplice fischio dell’arbitro. Comunque è riuscito a sciupare una palla gol clamorosa.  
NENÈ
6,5semaforo_verde
  Sta vivendo una seconda giovinezza. Si è sacrificato tornando indietro per contrstare in prima battuta il regista rossonero Greco. E’ stato prontissimo nel riflessi a sfruttare il “regalo” di Guarna e a realizzare il gol del pareggio. GRANDE TEMPERAMENTO
FLORO FLORES
S.V.semaforo_giallo
  E’ seubentrato a uno stremato Nené nel finale della gara. Pur giocando solo una manciata di minuti, si è posto in evidenza con 2 conclusioni a rete all’85’ e all’89’ senza fortuna.  
IMPROTA
5semaforo_rosso
  E’ rimasto sempre fuori dal gioco, ha toccato pochissimi palloni e non si è mai visto nei pressi dell’area di rigore rossonera. Non si spiega come mai sia rimasto in campo per l’intera gara. MAI ENTRATO IN PARTITA
Allenatore: GROSSO
5,5semaforo_rosso
  Il tecnico biancorosso ha schierato la squadra con un atteggiamento prudenziale per frenare l’irruenza del gioco rossonero, dal centrocampo in su. Nella ripresa, però, il ritmo è calato notevolmente, il Foggia ha mostrato di accontentarsi e Grosso ha deciso di non rischiare, ritardando eccessivamente nell’effettuare le sostituzioni che avrebbero potuto cambiare l’andamento della gara. TROPPO PRUDENTE
Arbitro: CHIFFI
6,5semaforo_verde
  L’arbitro di Padova ha diretto con energia la gara, tenendola sempre in pugno per tutti i 90 minuti. Ha evitato di estrarre il cartellino giallo nel primo tempo per non inasprire la tensione e nella ripresa ha distribuito alcune meritate ammonizioni.Ha concluso la gara senza contestazioni. ESEMPLARE






About Peppino Accettura 195 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

5 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*