Laricchia (Monopoli) a BNP: “Festa playoff solo rimandata.” Sul Bari: “Conquistati gli spareggi il pubblico sarà l’arma in più”

Le parole dell'amministratore delegato biancoverde ai nostri microfoni


Share
Credit photo Gabry Latorre

Al termine di Monopoli-Virtus Francavilla ai nostri microfoni l’amministratore delegato dei biancoverdi Alessandro Laricchia con cui abbiamo potuto scambiare una piacevole chiacchierata spaziando su più argomenti.

Cominciando dal Monopoli e dalla partita disputatasi nella giornata di ieri: “C’è rammarico per non aver ottenuto la vittoria che avremmo meritato sul campo, sull’unico nostro errore siamo stati puniti. Peccato volevamo festeggiare già oggi ma il traguardo play off, oramai, è raggiunto.

Da diverse partite il dirigente monopolitano siede in panchina accanto a mister Scienza, scelta che ci spiega: “Dopo diverse valutazioni abbiamo ritenuto idoneo che uno di noi dirigenti stesse in panchina per trasmettere quella presenza e tranquillità in più in un gruppo giovane come il nostro.”

Da barese doc non si può non parlare del Bari e del rush finale che spetta ai “galletti”: “Con il pareggio di Foggia i play off sono stati ipotecati, ora bisognerà lottare per aver il miglior piazzamento possibile e credo che il quinto posto sia alla portata. È un campionato molto equilibrato, la sconfitta del Perugia con la Ternana lo dimostra, il Bari ha un arma molto importante, il pubblico che deve rimanere coeso e vicino alla squadra.”

In conclusione non si può non parlare di Sounas, uno dei calciatori di maggior talento evidenziatosi in questa stagione, Laricchia, ci conferma l’interesse da parte del direttore sportivo Sean Sogliano: “Sono venuti a vederlo e ogni volta che toccava palla un gomito partiva all’altro. Non c’è alcuna trattativa in atto, d’altronde ci sono anche altre squadre di serie B che si sono interessate.”






About Marcello Mancino 60 Articoli
Elemento poliedrico e ideatore della trasmissione televisiva "Il calcio che ci piace". Giornalista Pubblicista dal 2009.

5 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*