Rinvio Playoff, la rabbia dei Bulldog Bari: “Accompagneremo la squadra con rabbia al collo”

Le considerazioni del gruppo organizzato biancorosso


Share

Indignazione e paura. Questo il sentimento prevalente nei Bulldog Bari, gruppo organizzato del tifo biancorosso. Questo il comunicato diffuso ieri sui social:

“Dopo aver appreso l’ufficialità del rinvio dei play off intendiamo significare tutto il nostro sdegno per l’inqualificabile comportamento tenuto dalla Lega della Serie B in danno all’intera tifoseria Biancorossa. Per noi i risultati sul campo di gioco parlano chiaro e non capiamo le motivazioni che hanno indotto ad una tale decisione. Nelle segrete stanze ci sono casi ben più gravi dei nostri che potrebbero falsare un campionato. Noi siamo Ultras e non ci interessano le beghe di palazzo ma stavolta stare zitti è impossibile. Un atteggiamento inaccettabile e intollerabile che potrebbe inevitabilmente influenzare l’attività decisoria del tribunale federale sportivo a danno della nostra società e tifoseria. Ciò che consideriamo una onta vera e propria è il fatto che i burocrati della lega abbiano ignominiosamente dato corda alle smanie del direttore sportivo del Cittadella scompaginando programmi , vendite di biglietti già in buona parte effettuate, incuranti di aver urtato l’intera tifoseria e Città a soli 3 giorni dalla gara. Non è possibile che la parte più importante di questo sport ovvero gli Ultras, i tifosi, gli spettatori vengano tenuti in scacco da uomini in giacca che si sentono i padroni di un giocattolo che senza i sopra citati non avrebbe motivo di esistere dimostrando totale mancanza di rispetto. Attendiamo il responso del tribunale senza molti patemi, pronti nel caso ad invadere lo stadio del Cittadella con i suoi miseri 7.623 posti. ACCOMPAGNEREMO LA NOSTRA SQUADRA CON LA RABBIA FINO AL COLLO”.






About Domenico Brandonisio 2075 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*