Burdi a BNP: “Su Tedone tanti club di serie D e due di serie C.”

Le parole del procuratore del giocatore di proprietà del Bari, uno dei punti fermi della primavera biancorossa



È stato uno dei punti fermi della Primavera guidata da Stefano De Angelis collezionando ventisei presenze ed un rendimento alto catturando, così l’attenzione di tanti club di serie D. Di chi parliamo? Del giovane promettente Pasquale Tedone, classe 99 il cui cartellino è di proprietà della Fc Bari.


Abbiamo contattato il suo procuratore, Antonio Burdi che ci spiega la situazione del suo assistito:Ci hanno contattato due club di Serie c, i quali hanno effettuato dei sondaggi. In serie D, invece, c’è una vera e propria bagarre per il ragazzo. Tantissimi club, almeno una ventina, ci hanno contattato. Soprattutto club di primissima fascia.”
Il giovane procuratore ci tiene a fare una precisazione:”Noi non chiudiamo le porte a nessuno, sceglieremo il club che ci dimostra più di altri di voler fortemente il calciatore. Certo il progetto è importante, così come anche le ambizioni del club; ma noi daremo la priorità a chi ci dimostra con i fatti di puntare davvero sul ragazzo.”





About Marcello Mancino 107 Articoli
Elemento poliedrico e ideatore della trasmissione televisiva "Il calcio che ci piace". Giornalista Pubblicista dal 2009.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*