Salvataggio FC Bari, le ultime sulla ricapitalizzazione: da Radrizzani allo stesso Giancaspro e Brienza sullo sfondo, corsa contro il tempo…

Corsa contro il tempo per salvare la storia del club biancorosso


Share

Una domenica di fibrillazione quella che sta passando la FC Bari, che domani entro le 18 dovrà necessariamente essere salvata con la ricapitalizzazione per evitare il fallimento e, dunque, la serie D.

Tre le ipotesi di salvataggio che, in queste ore, stanno diventando sempre più vicine alla concretezza:

  • Pista inglese: Andrea Radrizzani, proprietario del Leeds United, con ottimi rapporti con la Mp & Silva (partner della FC Bari di Paparesta nel 2014), sembrerebbe sempre più interessato all’acquisto del 70% del Bari, con l’idea di impossessarsi dell’intero pacchetto azionario, versando inizialmente 3 milioni di euro e, successivamente altri milioni per acquistare anche il 30%. L’analisi dei documenti della società biancorossa sarebbe a buon punto.
  • Una possibile ricapitalizzazione dallo stesso patron della FC Bari last minute, Mino Giancaspro, che starebbe lavorando sottotraccia per rimanere proprietario del club salvandolo.
  • Nicola Brienza, imprenditore barese che vive e lavora a Shanghai, che lavora sottotraccia per poter acquistare il 70% della società. Anche lui, secondo le notizie in nostro possesso, è molto vicino al completamento dell’analisi dei documenti ricevuti dal club biancorossa.

Corsa contro il tempo, dunque, per salvare 110 anni di storia e non far sprofondare nelle serie inferiori un club importante come il Bari, capace di portare allo stadio non meno di 15000 tifosi a partita al San Nicola e un gran numero di supporter in trasferta.






About Francesco Margiotta 771 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*