Criscitiello sul Bari e su ADL: “Non può essere proprietario delle due squadre più importanti del sud”

Il parere del giornalista sportivo


Share

Sul nuovo corso societario del Bari si è espresso anche Michele Criscitiello, direttore di Sportitalia. Questo si legge sull’editoriale apparso su tuttomercatoweb: “E’ stata la settimana di De Laurentiis, nuovo Presidente del Bari. Una delle tante anomalie di un sistema che fa acqua da tutte le parti. Che De Laurentiis sia un grande Presidente lo dicono i fatti, che sia bravo è oggettivo ma è oggettivo anche che stiamo parlando del Presidente del Napoli e, se non lo vieta il regolamento almeno dovrebbe vietarlo il buon senso: un imprenditore non può essere Proprietario delle due squadre più importanti e potenti del Sud Italia. Nel breve può anche andare bene (una in D e l’altra in Champions) ma le ambizioni del Bari devono almeno essere pari a quelle del Napoli, preso da De Laurentiis nei bassi fondi della C. Chiarito che non discutiamo la scelta di affidare il Bari a De Laurentiis ma contestiamo la scelta di averla affidata al Presidente del Napoli, il Sindaco di Bari non ha fatto nulla per la sua città. Scelta pessima, mai una forte pressione su Giancaspro che si permette il lusso di avere la residenza allo stadio. Sono curioso di capire se dorme nello spogliatoio del Bari o in quello degli arbitri. E soprattutto se porta il cane a pisciare a centrocampo o nell’area di rigore sotto la Curva del Bari… Va a fare colazione nel bar della tribuna e quando invita qualcuno a cena apre la sala executive del San Nicola. Fossimo in Inghilterra ci saremmo già trovati polizia, cavalli, carabinieri, Guardia di finanza e sigilli. Tornando a De Laurentiis vorremmo specificare al Presidente del Napoli, scusate… del Bari, che le regole non le possono scrivere in base ai suoi interessi. Quando ha preso il Bari sapeva che sarebbe ripartito dalla D. Anzi ha anche preannunciato un investimento di 3 milioni per fare la squadra. Chiedere oggi la serie C è folle. Il tempo per chiedere i ripescaggi è abbondantemente finito e aspettiamo solo i verdetti di Prato e Como, in quest’ultimo caso la ragione ci porta a dire che merita la C. De La prepara 3 milioni per la D ma qualcuno dovrebbe dirgli che non deve fare la Champions ma un campionato di Dilettanti dove devono giocare per forza un 98, due 99 e un 2000. In D ne andrà una sola, quella che vince il campionato. Se dovesse arrivare secondo e vincere i play off, poi basterebbe mettere 350 mila euro e taaccc ti fai la serie C. Attacco gratuito di De Laurentiis a Sibilia che lo definisce un politico: vero! Ma questo non toglie che un politico faccia rispettare le regole. E’ difficile inserire nella stessa frase “polito” e “regole” ma ogni tanto funziona”.






About Redazione barinelpallone 1962 Articoli
La redazione di barinelpallone cerca ogni giorno di raccontare al meglio, con passione e professionalità, le vicende calcistiche di Bari e provincia.

7 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*