Per il Coni la B resta a 22: la Ternana accende speranze per tutti… Ora il Bari torna a sperare.

Si riapre uno spiraglio per il Bari in C?




Il prossimo campionato di serie B è ancora nel caos: potrebbe infatti non partire. La Ternana, tramite un comunicato apparso sul proprio sito ufficiale, ha acceso speranze per i ripescaggi in serie B. Secondo il club umbro al Coni il 7 Settembre spetterà la decisione definitiva per il format del campionato cadetto, che potrebbe essere riportato a 22 squadre. Catania, Siena e Novara, oltre la stessa Ternana, dunque, tornano a sperare nell’ammissione in B. In caso di riapertura di posti nella seconda serie italiana, si aprirebbe una grande possibilità di riammissione in C per il nuovo Bari di Aurelio De Laurentiis.

Questa la nota della società rossoverde:

La Ternana Calcio S.p.A. tramite i difensori Avv. Fabio Giotti, Avv. Massimo Proietti e Prof. Avv. Mario Spasiano comunica che in relazione al ricorso presentato in data 14 agosto 2018 al Collegio di Garanzia dello Sport avente ad oggetto l’annullamento dei Comunicati Ufficiali del Commissario Straordinario N. 47-48-49 del 13 agosto 2017 oltre al calendario del campionato di Serie B è stato appena ricevuto dall’adito Organo il provvedimento assunto dal Presidente Franco Frattini con il quale è stato affermato e ribadito che “il C.U. FIGC 30 maggio 2018 n. 54, con cui sono stati disciplinati i criteri e chiesti alle società adempimenti e versamenti economici, ai fini della possibile integrazione degli organici” rimane in vigore fino alla decisione nel merito che il Collegio di Garanzia dello Sport a Sezioni Unite assumerà il 7 settembre 2018.

E’ stato altresì evidenziato che i seri ed apprezzabili argomenti sui quali si basa il ricorso della Ternana Calcio S.p.A. verranno affrontati nella suddetta udienza e che fino a tale data l’organico del campionato di Serie B deve essere considerato a 22 squadre con obbligo di immediata integrazione dell’organico in caso di annullamento delle delibere impugnate.

Sulla base di tali pregevoli argomenti i difensori della Ternana Calcio S.p.A. ribadiscono e stigmatizzano la condotta assolutamente censurabile assunta in tale vicenda dal Commissario Straordinario Dott. Roberto Fabbricini e dal Presidente della Lega Serie B Avv. Mauro Balata, condotte adeguatamente stigmatizzate anche da alcune componenti federali che ci auguriamo siano al nostro fianco per ripristinare la legalità perduta.





About Francesco Margiotta 833 Articoli
Collaboratore e Giornalista Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*