Cornacchini: “Io molto istintivo, rosa importantissima, domani la gara va affrontata come una finale”

Le parole del tecnico in vista della sfida contro la Sancataldese


Share

Questa mattina, presso la sala stampa dello stadio “San Nicola” addobbata con il nuovo stemma della SSC Bari ed i nuovi sponsor ha parlato nella consueta conferenza stampa pre gara il tecnico biancorosso Giovanni Cornacchini.

Il San Nicola lo visitai da calciatore – queste le primissime parole dell’ex tecnico dell’Ancona – con la maglia del Milan, è senza dubbio uno stadio da brividi, noi possiamo contare su una squadra colma di valori che alla lunga verranno fuori, chi dice che a Natale il campionato per noi sarà finito ci vuole male, spiego sempre ai ragazzi di vivere alla giornata e di allenarci quotidianamente, a Messina abbiamo affrontato una squadra con un passato glorioso, ma dovremo giocare contro compagini diverse e campi difficili, alcune gare vanno fatte in maniera diversa. Bisogna essere sempre sul pezzo, io devo motivare i miei ragazzi sempre e spronarli a fare meglio”.

“Rispetto alla mia carriera da calciatore – ha poi continuato Cornacchini – non penso di essere cambiato molto, la mia principale caratteristica era ed è l’istintività, ma sono più razionale. In campo mi faccio sentire molto, da calciatore avevo la fortuna di allenarmi male ma fare lo stesso goal, è necessario, parlando da tecnico, sfruttare al meglio le caratteristiche dei calciatori che si ha a disposizione, io sono molto contento della rosa che ho. La gara di domani va affrontata come una finale, loro sono una squadra rognosa soprattutto davanti, dovremmo prestare particolare attenzione, farò ancora qualche valutazione per quanto riguarda i titolari”.






About Andrea Giotta 1013 Articoli
Collaboratore e Pubblicista dal settembre 2017. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*