Le pagelle di Bari-Sancataldese: Neglia devastante, Floriano irresistibile

Diamo un voto alla prestazione dei biancorossi contro i siciliani


Share

Sono stati sufficienti 180 minuti di gioco per consentire al Bari di conquistare la vetta solitaria della classifica, distaccando persino i primi inseguitori di 2 punti. La differenza di qualità di una squadra già costruita per la serie superiore è evidente. Sarà necessario un costante impegno contro tutti gli avversari e mantenere sempre la concentrazione per chiudere in anticipo la stagione.

MAFFELLA – Il portiere napoletano ha compiuto 19 anni la settimana scorsa e, malgrado la giovane età, ha dimostrato grande padronanza tra i pali. C’è qualcosa da rivedere nelle uscite. A pochi secondi dalla fine ha compiuto una parata strepitosa. RASSICURANTE 6,5

ALOISI – Un altro 19enne dotato di un fisico possente. Ha controllato il capocannoniere dei siciliani, Lo Giudice, crescendo con il trascorrere dei minuti, dopo un avvio incerto. CRESCE ALLA DISTANZA 6

MATTERA – Nei primi 20 minuti la difesa ha ballato un po’, colta di sorpresa dall’aggressività tattica dei siciliani. Poi è venuta fuori l’esperienza. Il difensore ischitano è stato costretto a sgambettare Ficarrotta concedendogli il rigore. GRANDE TEMPERAMENTO 6

CACIOLI – Anche il 36enne difensore centrale toscano ha mostrato qualche incertezza fino alla metà del primo tempo, poi ha ripreso il controllo dell’area di rigore, non concedendo spazio agli avversari. NON DELUDE 6

D’IGNAZIO – Un altro 20enne a coprire l’altra fascia, quella sinistra, dove ha operato Ficarrotta, un cliente davvero difficile. Il napoletano ha faticato ma alla fine il siciliano è andato in gol solo su rigore. TIENE LA POSIZIONE 6

LANGELLA – Ha solo 18 anni e mezzo ma non li dimostra. Ha mostrato una buona visione del gioco e non si è mai risparmiato, retrocedendo spesso a raddoppiare sugli attaccanti avversari. Ha anche cercato il gol dalla distanza. GRANDE IMPEGNO 7

PIOVANELLO – Ha sostituito negli ultimi minuti il pari età Langella ed è riuscito perfino a battere il portiere con una potente conclusione. S.V.

BOLZONI – E’ ancora un po’ statico ma si è prodigato nella costruzione del gioco, cercando i compagni con aperture e lanci in profondità. Da perfezionare l’intesa con gli altri. GIOCATE DI QUALITA’ 6,5

FEOLA – Come già avvenuto a Messina domenica scorsa, ha rilevato Bolzoni negli ultimi minuti di gioco. S.V.

HAMLILI – L’italo-marocchino è stato l’animatore del centrocampo biancorosso. Nella prima fase della gara si è mostrato deciso e duro nei contrasti con gli avversari, spegnendo le loro iniziative. Ha coperto una vasta zona del campo. RECUPERA TANTI PALLONI 7

FLORIANO – Ha avviato le azioni dei primi 2 gol biancorossi ed ha realizzato il terzo entrando in porta palla al piede dopo aver dribblato anche il portiere. E’ di un’altra categoria. IRRESISTIBILE 7,5

BOLLINO – Ha giocato al posto di Floriano nell’ultima mezz’ora. Nei minuti giocati a Messina e al San Nicola ha mostrato di rappresentare una valida alternativa per il tridente d’attacco. CONVINCENTE 6

SIMERI – Questa volta non ha segnato come a Messina ma ha partecipato a tante azioni d’attacco. Molto mobile, si è allargato spesso sulle fasce lasciando spazio agli inserimenti dei compagni. GENEROSO 7

POZZEBON – L’allenatore lo ha avvicendato a Simeri nell’ultimo quarto d’ora. Può far valere la sua prestanza fisica. S.V.

NEGLIA – Ha realizzato la doppietta in 40 minuti che ha dato la svolta decisiva alla partita. E’ difficile da marcare perché si muove in continuazione, arretrando spesso fino alla propria area di rigore. DEVASTANTE 7,5

DI CESARE – L’ex biancorosso viene mandato in campo nel finale della gara a risultato acquisito per recuperare la forma migliore, considerato che è arrivato a Bari con grande ritardo e non ha svolto la preparazione. S.V.

All. CORNACCHINI – Il tecnico di Fano ha a disposizione una squadra (anzi due !) di una qualità nettamente superiore alla media del girone, almeno per quanto si è visto finora. Sta dimostrando di saper gestire i cambi ma soprattutto di aver dato alla sua formazione un gioco ordinato, razionale ed efficace. SQUADRA CONCRETA 7

Arbitro GALLIPO’ – Il direttore di gara fiorentino non ha avuto difficoltà particolari grazie alla sostanziale correttezza dei giocatori. Non ha commesso errori determinanti. GIORNATA TRANQUILLA 6,5






About Peppino Accettura 147 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*