Cornacchini: “Per crescere è necesario il contributo di tutti. I tifosi sono l’unica cosa di un’altra categoria”

Il tecnico del Bari dopo la sfida con i siciliani


Intervenuto al termine della sfida contro l’Igea Virtus, il tecnico del Bari Giovanni Cornacchini ha così commentato la gara appena conclusasi: “Dal canto nostro abbiamo preparato bene la partita, sapendo che difronte avremmo trovato una squadra giovane, eravamo consci delle insidie della giornata, ma specialmente dopo la rete del vantaggio siglata da D’Ignazio abbiamo messo sui binari giusti il risultato. Molto spesso le soluzioni vincenti oltre che su azione si possono trovare anche tramite un tiro dalla distanza o su calcio piazzato, come è accaduto oggi.

Fa piacere che le reti arrivino non solo dagli attaccanti, per crescere è necessario l’apporto di tutti, oggi come è stato detto era la prima trasferta su un campo di serie D, i ragazzi nonostante fossero stanchi hanno ben interpretato la gara cogliendo una vittoria più che meritata. In questa categoria è importante vincere in casa, ma è altrettanto necessario fare punti lontano dal proprio pubblico”.

Riguardo la difesa a 3 impiegata oggi per la prima volta ecco le considerazioni dell’ex tecnico dell’Ancona: “È stato un esperimento riuscito, nonostante non abbiamo avuto molto tempo per allenarci in tale direzione. Su Brienza – ha poi proseguito l’ex calciatore – non ho nulla da aggiungere rispetto a quanto visto in campo, la sua classe e il suo modo di gestire il pallone a centrocampo non lo scopro certo io”. 

Cornacchia, al termine del suo intervento ai microfoni dei giornalisti, ha anche espresso due parole sui tifosi giunti in più di 300 in Sicilia: “I tifosi a mio giudizio sono l’unica cosa che non appartiene a questa categoria, il loro supporto in casa e fuori è importante e il loro calore è importantissimo per i ragazzi”. 





About Andrea Giotta 1016 Articoli
Collaboratore e Pubblicista dal settembre 2017. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*