Il rullo compressore Bari cerca la dodicesima vittoria

La presentazione della gara odierna del Bari contro il Troina


Share

E’ facile prevedere che il secondo turno settimanale previsto dal calendario si risolva in un inevitabile flop degli incassi, considerato che i tifosi impegnati nel lavoro, dipendente o autonomo, difficilmente potranno interrompere l’attività per assistere, in casa o in trasferta, ad una partita del campionato di calcio di quarta categoria. Per fortuna, nel girone di ritorno è prevista solo un’altra giornata in settimana, il prossimo 18 aprile, giovedì prima di Pasqua, e manco a farlo apposta il Bari andrà a giocare proprio sul campo del Troina.

Comunque, tanti problemi assumono tutt’altro rilievo considerata la marcia da rullo compressore del Bari (33 punti) che affronta al “San Nicola” i siciliani del Troina (18 punti). La squadra biancorossa è già matematicamente campione d’inverno, in virtù dei 9 punti di vantaggio sulla seconda, la Turris, quando mancano da giocare 3 partite prima della breve sosta di Natale.

L’unico valido avversario del Bari può essere un possibile calo di concentrazione, dovuto allo strapotere sugli avversari che la formazione di Cornacchini sta dimostrando in ogni gara.

C’è da stare tranquilli, comunque, perché il tecnico biancorosso è ben cosciente della superiorità tecnica della squadra che gli è stata affidata a fine estate e alterna sapientemente i giocatori proprio per non far mancare lo stimolo a un impegno che può valere la conferma per il prossimo campionato da disputare, si spera, nella serie superiore.

L’avversario di turno, il Troina, rappresenta la piccola realtà di un paesino di poco più di 9.000 abitanti, situato nell’entroterra della provincia di Enna, all’altitudine di 1.121 metri sul livello del mare e distante 71 km. da Catania.

La squadra di questo piccolo centroè stata grande protagonista l’anno scorso, chiudendo il girone in testa (24 vittorie, 4 pareggi e 6 sconfitte) alla pari con la Vibonese del presidente Caffo, produttore dell’Amaro del Capo. Nello spareggio, la formazione calabrese si impose per 5-3 ai rigori, dopo che anche i tempi supplementari si erano chiusi sullo 0-0.

E’ stata probabilmente la grande delusione del patron dei rossoblu Giuseppe Alì, che aveva portato la squadra dalla Promozione alla soglia della serie C, a spingerlo a trasferirsi a Siracusa e acquistare la maggioranza di quella società che milita in serie C , senza però abbandonare il Troina. La squadra rossoblu ha perso alcuni elementi di spicco ed ha puntato sui giovani: l’età media è di poco inferiore ai 22 anni.

Il Troina non ha mai vinto fuori casa quest’anno, segna poco (9 gol in casa e 6 fuori), ma è imbattuto da 5 giornate nel corso delle quali ha ottenuto 1 vittoria e 4 pareggi.

I cannonieri sono l’attaccante Musso e il difensore Bonfini (3 reti ciascuno), seguiti dal camerunense, ma di nazionalità italiana, Moudoumbou (2) e da altri 6 giocatori, tutti con 1 gol all’attivo: Lo Cascio, Fiore, Saba (1 rig.), l’argentino Piyuka, l’ivoriano Adeyemo e Ceesay della Costa d’Avorio.  Va ricordata anche l’autorete a favore ad opera di Porcaro dell’ACR Messina. L’italo brasiliano Ferreira ha fallito un calcio di rigore contro il Locri.

La gara sarà diretta dal sig. Giuseppe Vingo, iscritto alla sezione di Pisa. E’ stato designato per l’ottava volta in questa stagione ed ha fatto registrare risultati sostanzialmente favorevoli alle squadre impegnate in trasferta, che hanno conquistato 3 successi e 2 pareggi. Le vittorie per le formazioni di casa sono state appena due. Il direttore di gara toscana ha arbitrato 4 gare nei gironi C, E, F e G, 1 nell’ultimo   girone meridionale (Sancataldese-Locri 3-1) e 2 nel girone H (Gravina-Az Picerno 0-2 e Team Altamura-Savoia 0-0). In quest’ultima partita, disputata domenica scorsa, ha distribuito ben 6 cartellini gialli, 1 ai pugliesi e 5 ai campani.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta da DAZN. Fischio d’inizio alle ore 14.30 allo Stadio  “San Nicola”.






About Peppino Accettura 204 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*