Il Bari gioca sul campo del fanalino di coda: non abbassare la guardia

La presentazione della gara odierna del Bari


Share

Quando si incontrano la capolista e l’ultima in classifica, il pronostico è scontato, almeno sulla carta. E lo scommettitore che volesse puntare sulla clamorosa vittoria della più debole vincerebbe una barca di euro.

Questo sta accadendo per la penultima gara del girone di andata tra Bari (39 punti) e Rotonda (9 punti). La posta giocata su un imprevedibile successo dei lucani verrebbe moltiplicata addirittura per 11 volte!

E’ evidente che le 30 lunghezze di vantaggio accumulate in appena 15 giornate rendono l’idea della differenza tecnica esistente tra le due squadre.

Ma gli sviluppi della gara di undici giorni fa al “San Nicola” con il Troina devono ricordare ai biancorossi che ogni vittoria deve essere conquistata sul campo, magari favoriti da una partenza fulminante, come è avvenuto di recente.

La squadra biancoverde rappresenta una realtà molto piccola: il Comune della Basilicata si trova ad un’altitudine di 580 metri sul livello del mare, all’estremità meridionale della provincia di Potenza, al confine con la Calabria, nel cuore del Parco del Pollino.

La gara, però, non si giocherà nella cittadina lucana ma sul campo di Castrovillari, il “Mimmo Rende”, una ventina di chilometri più a sud, in Calabria, poiché il terreno di gioco non è stato omologato.

Il Rotonda è la squadra dei “meno”: è quella che ha segnato il minor numero di reti (10), ha conquistato il minor numero di punti in casa (5), ha ottenuto il minor numero di vittorie (2 come l’Igea Virtus).

Dopo la 13^ giornata, la società ha provveduto al cambio dell’allenatore: al posto di Pugliese, che aveva ottenuto solo 0,46 punti a partita, ha chiamato Baratto: il nuovo tecnico, dopo la sconfitta iniziale a Roccella, ha conquistato a San Cataldo il secondo successo stagionale.

I marcatori della squadra sono appena 7: capocannoniere è l’uruguaiano Flores, autore di 4 gol con 1 rigore trasformato, seguono poi tutti gli altri con 1 rete ciascuno, Trecarchi, che ha fallito un rigore, Trombino, Alessani,Valoti, Capristo e Nicolao.

La gara sarà diretta dal sig. Simone Piazzini, iscritto alla sezione di Prato. In questa stagione ha arbitrato già 8 partite di campionato e una gara della serie A femminile, quella di Bergamo tra l’Orobica e la Pink Bari, conclusa sul risultato di 1-1. Con lui, le squadre impegnate in casa hanno vinto solo 2 volte e pareggiato 3; i successi in trasferta  sono stati invece 3. In dettaglio, 6 sono state le gare dirette nei gironi A, C, F, G, 1 nel girone H (Taranto – Gelbison 1-1) e pure 1 nel girone I (Locri – ACR Messina 0-0).

L’incontro sarà trasmesso  in diretta da DAZN. Fischio d’inizio alle ore 14.30 allo Stadio  “Mimmo Rende ”  di Castrovillari.






About Peppino Accettura 204 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*