Presentazione della gara Bari-Igea Virtus – Bari devi vincere e convincere

La presentazione della gara odierna dei biancorossi


Share

Vincere e convincere per dare un segnale alla Turris. E’ questo l’obiettivo del Bari (49 punti) che ospita allo Stadio l’Igea Virtus (14 punti) di Barcellona Pozzo di Gotto, cittadina di oltre 40 mila abitanti, distante una quarantina di chilometri da Messina.

La squadra siciliana, alla terza esperienza consecutiva in serie D, si è presentata quest’anno reduce da due ottimi piazzamenti finali, il 3° posto nel 2015/16 e il 4° l’anno scorso.

L’inizio della stagione è stato sorprendente: pareggio a Gela e vittoria in casa nel derby con il Messina, 4 punti dopo 2 partite e 2° posto alle spalle della capolista Bari,, l’unica a punteggio pieno.

A questo punto si è verificato il tracollo: sconfitta di misura a Palmi e tonfo casalingo (0-3) con il Bari, poi ancora 2 sconfitte e l’inevitabile cambio in panchina. A Mancuso è subentrato Giacomo Tedesco che ha guidato i giallorossi finora, con l’eccezione di un brevissimo ritorno di Mancuso (1 sola giornata, la 13^).

Non si può dire che la “cura Tedesco” abbia sortito gli effetti sperati perché la squadra siciliana non è mai riuscita a staccarsi dal fondo classifica, dove è tuttora relegata, con un distacco di 7 punti, quasi impossibile da recuperare, sulla zona play-out.

Ai problemi di salvezza dei giallorossi si contrappone l’obbligo di vincere da parte del Bari che intende affrontare lo scontro diretto di domenica prossima a Torre del Greco con un vantaggio consistente di punti e una condizione psicologica ottimale. Va peraltro cancellato un certo malumore, a causa della prima sconfitta, serpeggiato tra una parte dei tifosi che hanno dimenticato alcuni particolari: la squadra viaggia al ritmo di 2.45 punti a partita, segna più di 2 gol ogni 90 minuti, ha vinto il 75% delle gare giocate, ha guadagnato in classifica 9 punti sulla seconda, 17 sulla terza, 18 sulle quarte e così via. Insomma sta rispettando in pieno la marcia per raggiungere l’unico obiettivo prefissato, cioè l’immediata risalita in serie C.

Inutile dire che i favori dei pronostici sono tutti per il Bari, confermati dall’abissale vantaggio che i biancorossi vantano in classifica: ben 35 punti!

Del resto, i siciliani hanno segnato molto poco, appena 14 reti in 20 gare. Peggio ha fatto solo il Rotonda, ultimo in classifica. che è andato in gol solo 11 volte. Per l’Igea Virtus, dunque, pochi gol ma tanti marcatori, ben 12. Di conseguenza, i plurimarcatori sono soltanto 2 con 2 reti realizzate a testa: si tratta degli attaccanti Miuccio e Le Piane. Quest’ultimo ha recentemente lasciato la squadra siciliana perché ha chiesto di svincolarsi. Degli altri 10 giocatori che hanno firmato 1 rete ciascuno, 3 sono attaccanti, il colombiano Asprilla, nipote dell’ex giocatore del Parma, il croato Perkovic e poi Velardi. I centrocampisti sono 2, calabrese e Dodaro, e altrettanti i difensori, l’italo-croato Akrapovic e Allegra. Altri 3 giocatori si sono trasferiti alla riapertura del mercato: Busatta, Lancia e Vona.

La gara sarà diretta dal sig. Andrea Bordin, iscritto alla sezione di Bassano del Grappa. In campionato ha diretto in questa stagione 12 gare, sei delle quali nei due gironi più meridionali. Nel girone H ha arbitrato Savoia – Francavilla 0-0, Gravina – Gragnano 1-1 e Altamura – Nardò 2-1. Nel girone i ha diretto Città di Messina – Portici 1-3, Acireale – Marsala 0-1 e Palmese – Castrovillari 0-0. Le altre 6 partite sono state così distribuite: 2 nel girone B e 1 in ciascuno dei gironi A, E, F e G. Il bilancio del’arbitro veneto è nettamente favorevole alle squadre impegnate fuori casa che hanno fatto registrare ben 6 vittorie, mentre 3 sono stati i successi per le formazioni di casa, così come  i pareggi.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta da DAZN. Fischio d’inizio alle ore 14.30 allo Stadio  “San Nicola”.






About Peppino Accettura 204 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*