Le pagelle di Citta’ Di Messina – Bari: Floriano bomber vero, Cacioli concentrato


Share

Diminuiscono le partite da giocare (ne restano solo 8) e aumenta il vantaggio del Bari sulla Turris (12 punti). I biancorossi potranno godersi domenica prossima il meritato riposo aspettando l’esito della gara che devono recuperare i campani sul difficile campo dell’Acireale. Partirà poi la volata finale per conquistare quanto prima la promozione e stilare già i programmi per la prossima stagione.

MARFELLA – Un solo neo per una uscita a vuoto sul finire del primo tempo. Per il resto sicurezza e tempestività. Da dimenticare i rinvii con i piedi dalla propria area.  RASSICURANTE    6,5

BIANCHI – Ha coperto con sicurezza la fascia destra, limitando la spinta in avanti senza superare la linea di metà campo.  NON SI SCOMPONE MAI  6,5

DI CESARE – Ha svolto con grande efficacia i compiti che gli ha affidato il tecnico biancorosso: spazzare l’area di rigore e rifornire gli attaccanti con lanci lunghi in verticale. AUTORITARIO  7

CACIOLI – Anche dal suo piede sono partiti tanti palloni in profondità per le tre punte, saltando il centrocampo per sveltire la manovra. Inutile il fallo da rigore. E’ stato l’unico ammonito dei 5 diffidati e salterà il prossimo turno. CONCENTRATO  6.5

QUAGLIATA – L’ex Latina ha ormai conquistato stabilmente la maglia di titolare. Molto utile quando può spingersi in avanti. RIPARTE CON CONTINUITA’ 6,5

HAMLILI – Deciso ed efficace nell’interdizione: la manovra siciliana si è infranta sulla linea composta a metà campo dai 3 centrocampisti biancorossi. L’incrocio dei pali gli ha negato la soddisfazione del primo gol. RUBAPALLONI  7

BOLZONI – Ha agito da centrale di centrocampo, protetto ai lati da Hamlili e Piovanello. E’ tornato sui livelli della prima parte della stagione. TONICO  6,5

PIOVANELLO – Ha corso dappertutto, costituendo una cerniera tra difesa e attacco. Sfortunato in alcune conclusioni a rete ribattute dal portiere e dai difensori. FRENETICO  6,5

NANNINI – Cornacchini lo ha inserito al posto di Piovanello ed ha giocato quattro minuti più il recupero.   SV

NEGLIA – Ha giocato da esterno destro nel tridente d’attacco cercando più volte il non gol personale, arrivato dopo quasi un’ora di gioco con un diagonale imparabile. UNA RETE D’AUTORE 7

SIMERI – Questa volta non ha segnato ma la sua presenza sembra indispensabile per la squadra. E’ entrato  di prepotenza in tutte le azioni dei tre gol. NON SI RISPARMIA 7

POZZEBON – Ha sostituito Simeri in pieno recupero finale. SV

FLORIANO – Quando l’ex foggiano decide di partire, non lo ferma nessuno: scatta velocissimo, scambia con i compagni e batte a rete da ogni posizione. E’ arrivato al bottino di 12 gol.  BOMBER VERO 7,5

IADARESTA –  E’ subentrato a Floriano nell’ultimo quarto d’ora e con la sua fisicità ha impegnato la difesa siciliana.  SV

CORNACCHINI – Questa volta è stato giusto l’approccio alla gara e la formazione barese ha sovrastato i siciliani. Un paio di ottimi interventi del portiere e altri 2 legni colpiti (dopo i 2 di domenica contro l’Acireale) hanno impedito al Bari di ottenere un risultato tennistico. Bene tutti i reparti: blindata la difesa, coperto e efficace il centrocampo, irresistibile l’attacco. SQUADRA CON CARATTERE E QUALITA’ TECNICA  7

EMMANUELE – Dopo parecchie settimane, finalmente l’arbitro  ha ammonito più giocatori avversari (5) che biancorossi (2). Il direttore di gara ha tenuto sempre il controllo della partita e non ha commesso errori di rilievo. EQUILIBRATO 6,5






About Peppino Accettura 204 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

1 Comment

  1. Spesso sento, negli ultimi tempi, commenti sfavorevoli a Cornacchini, fomentati ,in particolare, da giornalisti che ritengono di essere forniti, pur non avendone alcuna, di ampia conoscenza del calcio, e non avendo mai giocato un campionato di pallone, neanche nei dilettanti. Tale atteggiamento non lo condivido ed è deleterio, in questo momento, al campionato della nostra squadra del Bari. Spesso lo fanno dire ad altri, quello che loro desiderano dire sull’allenatore. Ciò mi indispone. Cornacchini ha una vasta esperienza calcistica in una grandissima squadra, il Milan, nella quale facevano parte giocatori che sono iscritti nell’elenco dei più GRANDI di tutti i tempi. Io non sono milanista, ma davanti a quella squadra, come si dice, tutti dovevano togliersi il cappello. Anche il Real Madrid se lo tolse in una partita a Madrid. Il mio parere su Cornacchini : è competente, è un signore, se sbaglia lo ammette tranquillamente, siamo primi in classifica dalla prima giornata, sicuramente vinceremo il campionato. Pertanto, a mio parere, devono essere riconosciuti i meriti a Cornacchini e riconfermarlo nel prossimo campionato di C . Eppure ci sono persone, a quanto pare, che preferiscono gli atteggiamenti per es. di Grosso, spero proprio di no. Concludo: la penna non deve essere data ai furbi, ma ai giusti.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*