Un barese in Sardegna, la storia dell’attaccante Antonio De Iacovo.

Curiosità dall'Eccellenza sarda


Share

Con il Bari in serie D abbiamo imparato a conoscere squadre, città, paesi che mai avremmo pensato di affrontare. Fortunatamente, la promozione è, oramai, prossima ed il capoluogo di regione tornerà a disputare campionati professionistici, con la volontà e determinazione di ottenere un altro successo. Nei gironi dilettantistici si sa, ci sono le varie categorie: una curiosità, arriva dal campionato di Eccellenza in Sardegna, dove, da un mese circa, milita un calciatore barese. Antonio De Iacovo, classe 1987, una storia tutta da raccontare con un amore incondizionato per il pallone ed il rettangolo verde. Subito la curiosità: un barese in terra sarda non è cosa di tutti i giorni. Il più “illustre” è stato sicuramente Mario Martiradonna che gioco’ in serie A con i rossoblu nella stagione 1967-1968. De Iacovo, ruolo attaccante, si è trasferito nel Tortoli, squadra che milita nel campionato di Eccellenza e che lotta per la salvezza. Una squadra, quella del mister Mariano Murino che vanta Antonino D’Agostino (ex serie A), Werther Carboni portiere con venti panchine in serie A con il Cagliari e Lukas Ankudinovas che ha militato nel campionato di serie A lituano. La storia di questo attaccante, goleador in tutte le categorie disputate, dalla terza categoria all’Eccellenza, prima di approdare a Tortoli ha vissuto più esperienze sempre lontano dalla Puglia (Mezzocorona, Trentino Alto Adige stagione 2016/2017). Squadra che balzò alle cronache per via dei problemi societari con i giocatori “ostaggi” con il pignoramento dei cartellini. In quella circostanza, decisivo fu l’intervento di Dario Loporchio, Presidente dell’ A.i.c. Puglia (associazione italiana calciatori) Ora una nuova sfida per De Iacovo, punta di riferimento che garantisce profondità e attacchi in verticale. Si attende il suo primo gol con la maglia rossoblu, visto che gli è stato annullato, ingiustamente rivedendo poi le immagini al rallenty, il gol del 2-1 contro il Tonara. L’occasione buona questa settimana? Ce ne sono due a distanza di pochi giorni visto che si gioca oggi, turno infrasettimanale contro la Nuorese e domenica contro il Mura Vera, entrambe sfide in trasferta.






About Marcello Mancino 75 Articoli
Elemento poliedrico e ideatore della trasmissione televisiva "Il calcio che ci piace". Giornalista Pubblicista dal 2009.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*