Con il Castrovillari al San Nicola riprende il duello a distanza tra Bari e Turris


Share

Dopo l’ultima sosta programmata, riprende il duello a distanza tra Bari e Turris che si concluderà, secondo il calendario, domenica 5 maggio. Ma per Cornacchini e i giocatori biancorossi la promozione matematica è molto più vicina.

Saranno sufficienti 5 vittorie perché i baresi divengano irraggiungibili da parte dei campani, senza tener conto dei risultati che la Turris potrà ottenere. Le due formazioni affrontano il 27° turno entrambe in casa: sulla carta è più agevole l’impegno della formazione di Torre del Greco che ospita l’Igea Virtus, ultima in classifica e staccata  di 7 lunghezze dalla zona play-out. Ma i siciliani hanno in panchina un nuovo allenatore, il quarto della stagione, Eupremio  (meglio conosciuto come Tony) Carruezzo, pugliese di Brindisi, che vorrebbe festeggiare l’esordio con un risultato positivo.

Il Bari (62 punti) ospita invece il Castrovillari (37 punti), che spera ancora di inserirsi nella zona play-off, distante solo 3 lunghezze, e disputare la coda post-campionato per conquistare un platonico piazzamento da utilizzare solo in caso di ripescaggio dopo una eventuale esclusione di alcune società dalla serie C.

Comunque un fatto è certo: i calabresi, che all’andata hanno imposto sul loro campo il pareggio ai biancorossi, sono tornati imbattuti da 9 trasferte, perdendo solo a Messina, ospiti dell’ACR, a Torre del Greco e a San Cataldo.

I punti di forza dei rossoneri calabresi sono gli attaccanti Pandolfi e Puntoriere, autori rispettivamente di 8 e 7 gol, esattamente la metà dei 30 complessivamente realizzati dalla squadra. Nella classifica dei marcatori seguono molto distanti con 3 reti all’attivo l’attaccante canadese di colore Ennin Richlord, il centrocampista Forgione e Gallon, ceduto a gennaio al Picerno. Anche Lelo (2 gol) è passato a metà stagione alla Primavera della Spal e infine chiudono l’elenco dei marcatori i difensori Lomasto e Ruggiero, l’attaccante Rosi proveniente dalla “primavera” del Foggia e Ungaro, passato all’Audace Reggio a gennaio, che hanno firmato 1 rete a testa.

Contro il presumibile 4-4-2 che dovrebbe presentare l’allenatore rossonero Marra, Cornacchini ha a disposizione tutti i titolari con l’eccezione dello squalificato Cacioli e di Feola.

Con un arbitro dal cartellino giallo facile, dovranno metterci la massima attenzione nei contrasti i diffidati, Floriano, Hamlili, Di cesare e Mattera, per evitare che la squadra sia costretta a scendere in campo la prossima domenica priva di un gruppo numeroso di titolari.  

La gara sarà diretta dal sig. Eugenio Scarpa iscritto alla sezione di Collegno. L’arbitro torinese, al terzo anno in serie D, ha diretto in questa stagione 16 gare e può vantare almeno 1 presenza in tutti i 9 gironi della serie D. Per la precisione ha arbitrato 1 partita nei gironi C, E e H (Audace Cerignola – Taranto 1-1), 2 partite nei gironi A, B, D, F e G e 3 nel girone I (Igea Virtus – ACR Messina 3-0, Palmese – Locri 1-2 e Turris – Marsala 0-0). In queste ultime 3 gare si è mostrato particolarmente severo estraendo ben 19 volte il cartellino giallo e decretando 2 espulsioni. Complessivamente ha ammonito 85 giocatori, ne ha espulsi 7 ed assegnato 6 rigori. Il bilancio è di 6 vittorie per le squadre di casa, 7 pareggi e solo 3 successi per le formazioni impegnate in trasferta.   L’incontro sarà trasmesso  in diretta da DAZN. Fischio d’inizio al “San Nicola” alle ore 14.30.






About Peppino Accettura 202 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*