Cornacchini: “Credevo nella nostra rimonta. Quattro rossi in due gare? Non si tratta di nervosismo.”

Le parole del tecnico biancorosso dopo l'importante vittoria contro il Gela


Share

Al termine della vittoria sofferta ottenuta in rimonta contro il Gela al ‘San Nicola’, è intervenuto in sala stampa il tecnico del Bari Giovanni Cornacchini: “Credevo nella rimonta dei miei ragazzi e così è stato. Andare sotto rende le cose sempre più difficili ma sono rimasto sempre sereno. Il palo colpito dagli ospiti subito dopo lo 0-1, è stato in un certo senso come un segno positivo.

Per quanto riguarda l’uomo che ha deciso il match, Pasquale Iadaresta, il mister ha affermato: “Ho deciso di non schierarlo dal 1′ perché non volevo sprecarlo subito e questa scelta si è rivelata decisiva.

Seconda partita consecutiva con due cartellini rossi per i galletti, Cornacchini esclude che si tratti di nervosismo: “Le quattro espulsioni in due gare non sono sintomo di nervosismo. Aloisi oggi ha commesso una grossa ingenuità che avrebbe potuto avere ripercussioni sul match ma è anche vero che non giocava da un po’. La stessa cosa vale per Mattera che oggi non ha giocato una delle sue partite migliori. Mi dispiace che siamo rimasti in inferiorità numerica anche oggi, dobbiamo lavorarci su.






About Francesco Margiotta 752 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*