Turris irriducibile. Bari, devi vincere!


Share

Niente da fare: la vittoria della Turris contro il Gela costringe il Bari a rimandare la certezza della promozione.
Gli 11 punti di vantaggio non sono ancora sufficienti per chiudere la triste esperienza del campionato di quarta categoria. Ora il Bari (69 punti) deve battere anche la Nocerina (40 punti) e presentarsi fra sette giorni al “San Nicola” con la prospettiva di conquistare gli altri 3 punti decisivi contro il Portici.

I pronostici sono nettamente favorevoli ai biancorossi che però devono evitare di complicarsi la vita con comportamenti contraddittori. Quattro cartellini rossi nelle ultime 2 partite sono davvero troppi per una formazione che sin dalla prima giornata di campionato ha mostrato una superiorità schiacciante. Ora Cornacchini ha il problema di sostituire contemporaneamente 3 elementi squalificati ( i difensori Aloisi e Mattera e l’attaccante Simeri) oltre all’indisponibile Brienza. Il tecnico deve anche decidere quale modulo adottare per presentare una squadra equilibrata, soprattutto a centrocampo, per non correre rischi inutili contro la formazione campana che gioca con il 3-5-2.

A causa dell’inagibilità del terreno di gioco di Nocera, in rifacimento per i lavori di adeguamento alle Universiadi 2019, si gioca sul campo di Angri, dove è stato recentemente realizzato un campo in erba artificiale di ultima generazione.

La squadra campana, dopo un avvio incerto con 1 pareggio interno e la sconfitta ad Acireale, ha infilato una serie positiva di 8 giornate, collezionando 5 vittorie (3 esterne) e 3 pareggi, che le ha consentito di raggiungere il secondo posto della classifica, staccato di 5 lunghezze dal Bari.

Proprio la trasferta di Bari, conclusa rovinosamente con un netto 0-4, ha segnato l’inizio di un periodo “nero”: 7 partite senza successi e campani precipitati a metà classifica, posizione dalla quale non sono più riusciti a risalire. Attualmente sono all’ottavo posto, distanti 4 punti dai limiti della zona play-off.

I molossi rossoneri (così denominati per la grinta mostrata in un’amichevole vittoriosa per 1-0 sul Napoli nel lontano 1928) non si sono rivelati quest’anno formazione prolifica, avendo realizzato solo 30 gol (il Bari ne ha segnati 63) ma ne ha incassati altrettanto pochi, 33. I cannonieri della squadra sono due, l’attaccante Simonetti e il centrocampista Ruggiero. con 9 reti a testa. Seguono l’altra punta Orlando (3) e un terzetto composto dai centrocampisti De Feo e Odierna e dal difensore centrale italo argentino Salto, il quale ha giocato gli ultimi 2 campionati nell’Eccellenza pugliese (Avetrana e Alto Salento) tutti con 2 reti ciascuno. Infine chiudono questa classifica l’attaccante Giorgio e i centrocampisti Festa e Pecora (squalificato) con 1 gol all’attivo.

Sono pochi i precedenti tra le due squadre a Nocera: 3 partite in serie C (2 vittorie e 1 sconfitta per i biancorossi) e 2 in serie B (1 sconfitta ed 1 pareggio), l’ultimo poco più di otto anni fa, il 4 febbraio 2012. Complessivamente il bilancio è in perfetta parità con 2 vittorie a testa per baresi e campani, 1 pareggio e 5 reti segnate ed altrettante subìte.

La gara sarà diretta dal sig. Matteo Dallapiccola iscritto alla sezione di Trento. Questo arbitro gode di una buona considerazione da parte dei vertici della sua categoria perché in questa stagione è stato designato in ben 25 partite: 3 del campionato nazionale under 17, 2 di Coppa Italia serie D, 1 del Torneo di Viareggio, 1amichevole della Nazionale under 17 (contro la Serbia, in preparazione al campionato europeo) e 17 del campionato di serie D. A proposito di queste ultime, ha diretto 1 gara in ognuno dei gironi A, B, C ed F, 2 del girone H (Audace Cerignola-Gelbison 3-0 e Savoia-Gragnano 2-1), 3 dei gironi D ed E e addirittura 5 del girone I (Troina-Gela 1-0, Locri-Cittanovese 0-2, Turris-Roccella 5-0, Sancataldese-Acireale 3-4 e Castrovillari-Turris 1-1). Il bilancio è di 7 vittorie per le suqadre di casa, 4 pareggi e 6 successi in trasferta, 96 ammonizioni, 4 cartellini rossi e 5 rigori concessi.

L’incontro sarà trasmesso in diretta da DAZN. Fischio d’inizio allo stadio “NOVI” di Angri alle ore 15.00.






About Peppino Accettura 195 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

2 Comments

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*