Le pagelle di Nocerina-Bari: Bolzoni esperto, Pozzebon legnoso


Share

Finale di campionato a sorpresa: delle prime 5 in classifica ha vinto solo la Turris e le altre (Bari, Marsala, Acireale e Cittanovese) hanno tutte perso. Per i biancorossi è venuta la terza sconfitta stagionale, sulla quale peraltro c’è poco da dire. Indubbiamente ha pesato molto l’assenza di Simeri, un attaccante in grado di fare gol e aprire varchi per i compagni. E’ atteso un pronto riscatto.

MARFELLA – E’ rimasto praticamente inoperoso. Ha subìto la rete nell’unico tiro in porta dei campani e non poteva evitarla. MAI IMPEGNATO  6

BIANCHI – Ha assunto una posizione più avanzata del solito, dovuta anche allo schieramento molto compatto e arretrato assunto dagli avversari per difendere il vantaggio.  POCA CONVINZIONE    5,5

MUTTI – Il giovane difensore ha esordito giocando l’ultimo quarto d’ora in sostituzione di Bianchi.  SV

CACIOLI – E’ rimasto a presidiare l’area di rigore biancorossa con la squadra sbilanciata in avanti e ha sofferto la velocità degli avversari. DISCONTINUO  5,5

DI CESARE – Non ha avuto problemi a contenere le rare iniziative dei rossoneri campani e, come sempre, ha sfruttato il fisico sui calci piazzati, sfiorando il pareggio.  TANTO MESTIERE  6

QUAGLIATA – Si è proiettato spesso in avanti sulla sua fascia, scaraventando tanti palloni nell’area avversaria, ma spesso i suoi traversoni sono stati fuori misura.  SPINGE MOLTO  5,5

HAMLILI – Ha percorso chilometri su e giù cercando di cucire i collegamenti tra attacco e centrocampo, ma la disposizione molto chiusa degli avversari non gli ha permesso di essere efficace come al solito.  IRRICONOSCIBILE  5,5

BOLZONI – Ha cercato di rallentare il ritmo frenetico della gara, nel tentativo di dare maggiore lucidità alla manovra biancorossa e alla fine ha optato per lanci lunghi allo scopo di dare profondità alla squadra. ESPERTO  6,5

PIOVANELLO – Si è sfiancato in una serie di tentativi di “bucare” la barriera elevata dai rossoneri nella loro metà campo, lasciando il posto a Liguori dopo i primi minuti della ripresa.  DINAMICO MA DISORDINATO  5,5

LIGUORI – Con il suo ingresso la squadra ha mostrato una maggiore vivacità ma il suo impegno non ha prodotto risultati positivi. POCA SOSTANZA  5,5

NEGLIA –  Grande impegno, ma scarsi risultati. Come gli altri attaccanti ha vinto pochi duelli individuali e la squadra ha creato davvero poche occasioni da rete. FUMOSO  5,5

POZZEBON –  E’ una punta molto statica, non fa movimento, non apre spazi ai compagnie non imprime forza nelle sue rare conclusioni. LEGNOSO  5

IADARESTA –  Non è riuscito ad essere risolutore come nelle ultime occasioni. E’ stato soffocato dai difensori nell’affollatissima area campana.  SCHIACCIATO  5,5

FLORIANO – Non trova spazi e gli riesce raramente di saltare l’uomo anche perché i difensori si sono precipitati su di lui in due e a volte in tre. Non ha sfruttato l’unica palla-gol capitata sui suoi piedi. NON TROVA IL GUIZZO  5,5

CORNACCHINI – L’indisponibilità di Simeri, che ha finalmente scontato la doppia squalifica, è stata decisiva. Il tecnico biancorosso ha concesso ancora una volta fiducia a Pozzebon, ma non è stato premiato. Sarebbe opportuno conquistare la matematica promozione e poi dare spazio agli esperimenti ed ai recuperi. DELUSO DALLA SQUADRA  5,5

DALLAPICCOLA – Inizialmente ha lasciato giocare all’inglese, poi è intervenuto opportunamente per evitare che si sconfinasse nel gioco falloso, tirando fuori sette volte il cartellino giallo. Ha sempre tenuto in pugno la gara.  AUTOREVOLE  6,5






About Peppino Accettura 204 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*