Festeggiamenti al San Nicola!

Il Bari festeggia in casa contro il Rotonda la promozione in serie C



E’ la domenica dei ringraziamenti.


La squadra, che ha vinto con larghissimo margine il girone del campionato di serie D, ringrazierà i tifosi che non hanno mai fatto mancare la loro presenza e la loro vicinanza, in casa e soprattutto in trasferta.

I tifosi ringrazieranno l’allenatore Cornacchini e tutti i giocatori per aver raggiunto senza reali problemi la promozione, un obbiettivo che alla vigilia pareva facile sulla carta  ma non tanto scontato ogni volta che la squadra è scesa in campo.

La città ringrazierà la famiglia De Laurentiis per aver tirato fuori dalla melma i residui brandelli di quella che era stata una gloriosa società con alle spalle tanti campionati di A e B.

Sarà l’occasione anche per “riconquistare” tanti baresi, sportivi e tifosi, che si erano allontanati dal calcio, disgustati per le vergognose vicende degli ultimi tempi.

In questa domenica, al “San Nicola”, ospite del Bari (75 punti) é capitato male il Rotonda (31 punti), una formazione che rappresenta un paesino  di circa 3.500 abitanti in provincia di Potenza, che si sta giocando le ultime speranze di evitare la retrocessione diretta, puntando ad agganciare la zona play-out.

I biancoverdi hanno sempre mostrato grande volontà di ben figurare, nonostante i limiti tecnici e soprattutto in trasferta hanno dato filo da torcere a tutti. Infatti hanno ottenuto risultati positivi contro 4 delle prime 11 formazioni della classifica (vittorie a Castrovillari e Troina e pareggi a Palmi e Gela). Particolare curioso: fuori casa la difesa ha subìto solo 15 reti in 16 gare e risulta la meno battuta dopo quella del Bari (11). Ma è anche vero che la squadra di Giovanni Baratto, succeduto in panchina a Carmine Pugliese, é andata in gol solo 4 volte e mai ha segnato più di un gol a partita. Le altre 3 reti sono state assegnate a tavolino per il successo (3-0) in casa del Troina, punito per una ingenua irregolarità nell’utilizzo dei giovani under.

Il cannoniere dei lucani è Ignacio Flores, uruguaiano (7 gol), seguito da Evacuo (4) con un passato in C1 con Avellino e Nocerina. Vengono poi gli attaccanti Talia (3) e Cocuzza e De Stefano (2). Infine sono ben 10 i giocatori che hanno firmato una realizzazione a testa: gli attaccanti Capristo, Trombino e l’argentino Gonzalez, i centrocampisti Alassani Mohamed (Togo), Galdean (Romania), Marigliano e gli argentini Trecarchi e Valori e i difensori Nicolao e Pastore.

La gara sarà diretta dal sig. Stefano Campagnolo, iscritto alla sezione di Bassano del Grappa. Al “San Nicola” avrà come assistenti una coppia di siciliani, una ragazza, Rosy Floriana Barbuti, e Francesco Paolo Danese, entrambi di Trapani. E’ un arbitro, come si dice a Bari, “amante dei forestieri” perché in questa stagione ha fatto registrare, nel campionato di serie D, ben 8 successi delle squadre impegnate in trasferta e 4 pareggi, contro appena 4 vittorie per le formazioni di casa. Si è rivelato anche molto tollerante, in quanto in 16 gare ha ammonito solo 61 giocatori, non ha decretato espulsioni ed ha concesso 1 solo rigore. Quest’anno ha diretto  5 gare nei campionati nazionali Under 17, 1 in Coppa Italia, 1 nel torneo di Viareggio e 16 in campionato, così suddivise: 1 in ciascuno dei gironi A, B, C, D e F, 2 nel girone I (Cittanovese – ACR Messina 2-2 e Locri – Sancataldese 2-2), 3 nel girone H (Pomigliano – Cerignola 0-3, Fidelis Andria – Nola 0-0 e Bitonto – Taranto 0-1) e addirittura 6 nel girone E.

L’incontro sarà trasmesso  in diretta da DAZN. Fischio d’inizio allo stadio “San Nicola”  alle ore 15.





About Peppino Accettura 221 Articoli
Il nostro collaboratore più navigato. Giornalista Pubblicista dal 1970 ed esperto soprattutto di statistiche e materie economiche.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*