Grieco (all. S.Leonzio): «Affrontiamo la prima della classe e non ci sarebbe partita. Rispetto si, paura no. Formazione? Già il Bari è forte…»

Le dichiarazioni del tecnico dei siciliani che, alla vigilia di S.Leonzio-Bari, convoca 23 elementi



Domani il Bari esordirà in campionato sul terreno della Sicula Leonzio e l’allenatore dei siciliani Vito Grieco non nasconde la propria emozione. «L’esordio è sempre unico, emozionante e difficile – ha ammesso in conferenza stampa – c’è la voglia di fare bene sebbene il debutto arrivi proprio contro il Bari e cioè contro una città più che una squadra. Dopo due minuti, però, l’emozione dovrà passare perché ci sarà da battagliare per 95 minuti. Speriamo di essere pronti e di non farci mangiare dall’emozione».

Il mister isolano, tra l’altro nativo di Molfetta, sembra deciso a vendere cara la pelle al cospetto di una formazione certamente più blasonata. «Se andiamo ad analizzare la rosa del Bari non ci sarebbe partita – ha analizzato il mister dei bianconeri – però il calcio non dice questo e ci insegna altro. Domani si giocherà sempre in undici contro undici. Da parte nostra c’è grosso rispetto dell’avversario, ma non dovremo avere paura. Antenucci contro Scardina? Se un giocatore che giocava nella massima serie scende in serie C, vuol dire che ha ancora tanta voglia di dimostrare il proprio valore. Antenucci già faceva la differenza in Serie A e quindi nessun duello a distanza col nostro Pippo di cui ho molto rispetto e che schiero e difendo sempre. Sono giocatori con carriere molto diverse. Noi cercheremo di limitare le loro offensive, ma anche noi abbiamo le nostre giocate. Il nostro pubblico? Ci può trascinare solo se dovesse ammirare una squadra che lotta. Non chiedo nulla ai tifosi che dovranno soffrire insieme a noi in questa gara contro quella chè è certamente la prima della classe di questo girone. Al massimo spero ci sia vicino e riservi qualche applauso ai nostri giocatori in caso di errore. Assicuro che onoreremo sempre la maglia».

Per quanto riguarda lo stato di salute dei suoi uomini, il 48enne non nasconde qualche piccola preoccupazione, senza mai perdere però l’ottimismo: «Dopo la non bella prestazione di Vibo, nonostante il superamento del turno di Coppa, ho detto chiaramente che alla squadra serve ancora del tempo per assimilare le conoscenze. Abbiamo lavorato questa settimana pensando al debutto di domani e siamo cresciuti sia come condizione fisica che in termini di autostima. Ho recuperato qualche elemento come Esposito sebbene abbia perso Cozza che domenica scorsa con il suo ingresso in campo aveva garantito maggiore equilibrio. Con noi verrà anche Bariti per la prima volta; poco alla volta li inseriremo tutti, ci vuole solo un po’ di tempo». La chiusura di Grieco riguarda la formazione iniziale. «Ovvio che non voglio rivelare il modulo che adotterò domani. Ci schiereremo così come abbiamo provato in settimana – ha dichiarato sorridendo ai giornalisti locali – durante la quale abbiamo provato un po’ di soluzione. Qualora dovessimo cambiare qualcosa, vorrei che la squadra abbia sempre un’identità e sappia sempre cosa fare. Non voglio aggiungere altro. Già il Bari è forte, se gli diamo anche questo vantaggio…”.

I CONVOCATI – Sono intanto i seguenti 23 giocatori ad essere stati convocati da Grieco per la gara contro il Bari:

PORTIERI: 12. Governali Francesco, 1. Nordi Emanuele, 22. Polverino Emanuele.
DIFENSORI: 16. De Rossi Andrea, 15. Ferrini Manuel, 13. Parisi Tino, 5. Petta Andrea, 3. Sabatino Sergio, 16. Sosa Cristian, 2. Talarico Devis.
CENTROCAMPISTI: 8. Esposito Gianluca, 20. Maimone Giuseppe, 23. Palermo Marco, 4. Sicurella Giuseppe, 30. Sidibe Aboubacar.
ATTACCANTI: 14. Bariti Davide, 7. Grillo Paolo, 32. Lescano Facundo, 17. Manfrè Cataldi Matteo, 11. Scardina Filippo, 9. Sinani Ismet, 18. Terranova Danilo, 27. Vitale Vincenzo.





About Tommaso Di Lernia 286 Articoli
E' il Direttore Responsabile della Testata. Giornalista Pubblicista dal 2002 e tifoso da sempre "unicamente" del Bari. Citazione preferita: "Chi non si aspetta l'inaspettato, non scoprirà la verità" [Eraclito].

1 Comment

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*