Grieco (all. S.Leonzio): “Gara decisa da episodi dubbi, ma ottima prestazione dei miei ragazzi. Hanno vinto perchè sono bravi e a loro è girata bene. Frattali…”

Ecco le parole a caldo del tecnico molfettese dei padroni di casa



Al termine del match perso dai suoi ragazzi contro il Bari di Cornacchini nella prima giornata del girone C di serie C, è intervenuto in conferenza stampa il tecnico della Sicula Leonzio Vito Grieco. «Sono molto rammaricato e arrabbiato per il risultato – ha esordito l’allenatore originario di Molfetta – ma sono anche contento per la prestazione dei miei ragazzi. Quando giochi così, devi però portare a casa dei punti. Non ho nulla da criticare alla mia squadra. Dobbiamo imparare a concretizzare le azioni che produciamo. Se sono stato ammonito solo io, vuol dire che non abbiamo perso la testa. Perchè hanno vinto? Perchè sono bravi e perchè a kloro gli episodi sono girati nel verso giusto. Abbiamo fatto una grossa prestazione, ma vorremmo perdere per meriti degli altri…».

Chiara l’allusione alla direzione arbitrale: «Ci sono state situazioni molto discutibili ed episodi molto “generosi”. Non mi piace giudicare l’arbitro e spero si giudichi da solo e capisca quello che ha combinato. Per quanto riguarda la seconda rete del Bari, c’è stata una spizzata e D’Ursi è partito verso la porta. Se lo abbia fatto in anticipo, si tratterebbe di un errore nostro in quanto in questi casi l’attaccante va seguito. Dalla panchina ero un po’ distante è vero, ma a me sembrava fuorigioco».

L’analisi di Grieco sull’andamento della gara è diventata poi più approfondita: «Loro ci hanno intimorito inizialmente con quella traversa e le nostre mezzale sono sembrate più frenate sui terzini avversari rispetto a come avevamo preparato il match facendo si che Scardina sembrasse correre a vuoto. Invece di scappare in avanti, lo facevamo all’indietro. Poi è passata l’emozione e siamo andati ad aggredire in attacco in modo generoso e siamo stati anche bravi a non far ripartire il Bari che è abile nella profondità. Non abbiamo mai rischiato nulla e abbiamo fatto un secondo tempo molto importante. Questa settimana avevo lavorato molto sulla difesa a tre e sugli inserimenti degli interni, e credo che questa sia stata la scelta giusta. Ora dobbiamo far tesoro di questa sconfitta e da domani bisogna voltare pagina».

Il tecnico dei bianconeri ha infine elogiato un avversario in particolare: «Frattali è stato il loro migliore in campo, ha fatto delle parate straordinarie che hanno salvato i biancorossi, ma talvolta l’abbiamo colpito noi senza riuscire a piazzarla».





About Francesco Margiotta 810 Articoli
Collaboratore e Giornalista Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*