M.Scala: “Massima fiducia in Cornacchini. Noi vogliamo vincere il campionato, chiedo ai tifosi di starci vicino…”

Ecco le parole del dirigente biancorosso durante la conferenza stampa di questo pomeriggio tenutasi al San Nicola



BARI – A chiusura della sessione estiva del calciomercato, oggi in casa Bari si è tenuta una conferenza stampa del Club Manager Matteo Scala durante la quale sono state affrontate varie tematiche. In primis la sconfitta di domenica scorsa contro la Viterbese alla quale sono seguite le estenuanti critiche verso il mister Cornacchini. Successivamente si è parlato ovviamente dei movimenti di mercato e degli obiettivi stagionali dei galletti.


per quanto riguarda il mister biancorosso, Scala ha rassicurato l’ambiente: “La società ripone massima fiducia in Cornacchini , vogliamo centrare l’obiettivo e quindi la vittoria del Campionato. Il mister sta lavorando bene; domenica di sicuro si poteva fare di più.Non bisogna accanirsi contro l’allenatore,dobbiamo trovare la quadra, ci vuole pazienza e va trova l’equilibrio giusto. Nello spogliatoio, tra l’altro, si fanno innumerevoli valutazioni ogni giorno”.

I problemi della squadra e i nuovi arrivi (Awua e Bianco) nell’ultimo giorno di calciomercato hanno poi tenuto banco: “Ottimi calciatori i due nuovi acquisti: Awua era un nostro obiettivo sin da Giugno,conosce questo girone perchè ha fatto 6 gol l’anno scorso. E’ un calciatore dinamico e servirà molto per gli schemi del mister. Bianco , invece, non era un nostro obiettivo primario ma nonostante ciò il presidente ha fatto questo sforzo spinto anche dall’esperienza e dalle grandi motivazioni dell’ex-Perugia. La squadra è composta da tantissimi calciatori nuovi e devono entrare nella mentalità della serie C in cui ci saranno molte partite difficili , sopratutto
in trasferta dove gli avversari non concederanno spazi giocando in maniera ostica.”

La discussione si è poi spostata sul campionato di Serie C e in particolare sul girone dei galletti: “Questa è la categoria più difficile della nostra risalita. Noi vogliamo e dobbiamo vincere il campionato, farlo sarebbe una grande impresa. I tifosi devono stare molto vicini all’ambiente e alla squadra. Chi viene a Bari deve sapere che dovrà convivere con determinate pressioni per cui serve un grande sforzo fisico e mentale. L’ultimo esempio che possiamo ricordare è Parma, mi ricordo che non è stato facile risalire la china dopo quel fallimento”.

E per concludere, a riguardo del mercato affrontato dalla società e della possibilità di ingaggiare Strambelli, barese doc svincolato da pochi giorni dalla Reggina, il dirigente del club pugliese ha sgombrato il campo da qualsiasi dubbio: “Non c’è nessuna possibilità di vedere Strambelli in biancorosso perchè il mercato è ufficialmente chiuso. La società ha svolto già numerosi sforzi per questa campagna di calciomercato estiva terminata pochi giorni fa”.





About Tommaso Memola 141 Articoli
Collaboratore ed aspirante Pubblicista. Si occupa di qualsiasi argomento attinente al calcio di Bari e Provincia

14 Comments

  1. Poi pretendono gli abbonamenti squadra di prima fascia ma allenatore scarso…ma se la squadra e al 50 -60 per cento della condizione e perde allora se è al 100 ×100 cosa fa pareggia men Matteo Scala ti vogh bene ma caccia quel somaro

  2. Che una squadra debba avere del tempo fisiologico per amalgamarsi sono perfettamente d’accordo. Il problema è che in un mese (dalla partita contro la Paganese alla sconfitta contro la Viterbese) questa squadra non ha mostrato progressi seppur impercettibili, anzi; è aumentata la confusione (è stato fatto un mercato per il 4-3-3 o il 4-4-2 salvo puntare ora sul 4-3-1-2 sacrificando tanti giocatori), sul piano del gioco c’è stato più di un passo indietro ed anche il clima sembra essere più elettrico (l’intervista di Di Cesare post Sicula Leonzio e quella di Cornacchini domenica scorsa la dicono lunga). È chiaro che da tifoso nutro la speranza di vedere un netto cambio di tendenza da Domenica, ma ahimè personalmente non sono molto fiducioso.

  3. ma secondo certi tifosotti la società deve mandare via l’allenatore dopo una sconfitta alla seconda giornata? ovvio che deve dire fiducia nell’allenatore cosa deve dire ma mica significa che non lo manderà mai via se ci saranno altri scempi come domenica

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*